In auto, a Lecce, con 91 grammi di marijuana

La droga è stata sequestrata. Lo spacciatore arrestato dagli uomini della squadra mobile che lo avevavo scoperto dopo un lungo appostamento

Nel tardo pomeriggio di ieri, gli uomini della Squadra mobile della Questura di Lecce, hanno notato in Viale Grassi, a Lecce, vicino al concessionario Citroen, un giovane che, con passo spedito, ha attraversato la strada e si è diretto verso una Panda di colore rosso, parcheggiata davanti al concessionario. Il ragazzo, che non si è accorto della presenza dei poliziotti, ha iniziato ad armeggiare nell’abitacolo, poi si è diretto verso l’ingresso del concessionario e poi è tornato nei pressi dell’auto. I militari, insospettiti dal comportamento del giovane, che sembrava in attesa di qualcuno, hanno proceduto a effettuare un controllo. Non trovando a addosso al ragazzo, hanno allora controllato l’auto, rinvenendo, nel vano porta oggetti, della marijuana e, sotto il sedile, lato guida, una busta di cellophane contenente altra marijuana, confezionata come singola dose. Il ragazzo, identificato come Pasquale Antonio Brigante, 26 anni, è stato tratto in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti. La droga, 91 grammi complessivi di marijuana, è stata sequestrata.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!