“Pubblicità vergogna”. Per lo “Scirocco” gay è uguale a pedofilo

Il foglio “Lo Scirocco” lancia una campagna “progresso” a pagamento, in cui si incita alla lapidazione e si equipara omosessualità e pedofilia

Sono stati alcuni lettori del Tacco a lanciare l’allarme. Ci hanno inviato le pagine scansionate di un foglio locale, “Lo Scirocco”, edito ad Ugento, in cui viene pubblicata una fantomatica “pubblicità progresso”, specificando che si tratta di una “inserzione a pagamento”. Come si evince chiaramente dalla foto, il messaggio pubblicitario è a firma di un’altrettanto fantomatica “Associazione nazionale contro preti gay e pedofili”, che risulta inesistente su internet.

scirocco gay pedofilo

Dal web, di quest’associazione, non giunge la minima eco di una qualche iniziativa. Eppure quest’associazione “nazionale” ha evidentemente commissionato uno spazio pubblicitario importante in cui il messaggio è inequivocabile: l’orientamento sessuale di una persona gay è equiparabile nella sua nefandezza al reato di pedofilia. Non solo: i preti gay devono essere lapidati, al pari dei preti pedofili. Questo è l’incitamento con cui si chiude l’inserzione. Questa pubblicazione richiederebbe parole violente, e ce ne vengono in mente tante, almeno quanto la violenza che l’ha ispirata. Ci auguriamo invece che si sia trattata solo di una svista da parte della direzione, altrimenti i risvolti sarebbero inquietanti, proprio in un paese come Ugento, che più e più volte si è conquistato le prime pagine dei giornali anche per la violenza con cui ignoti hanno accusato don Stefano Rocca del più infame dei reati

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!