Riparte l'anno scolastico, continuano le proteste

Questa mattina riaprono le scuole nel pieno delle agitazioni di tutto il settore della conoscenza. La Flc Cgil di Lecce invita a protestare

Potrebbe essere un ritorno sui banchi piuttosto movimentato. Questa mattina riaprono le scuole nel pieno delle agitazioni di tutto il settore della conoscenza che protesta da mesi contro i tagli del duo Gelmini-Tremonti, il sovraffollamento delle classi e la scarsa qualità della didattica. E, così, per oggi, la Flc Cgil di Lecce, ha invitato i docenti salentini, i genitori, gli studenti e il personale Ata a protestare. “La scuola è in lutto – recita il comunicato del sindacato – e per questo bisogna manifestare il proprio dissenso contro i tagli, l'aumento del numero degli alunni, la drastica riduzione del personale scolastico e dell'orario e la generale e conseguente distruzione della scuola pubblica e della didattica di qualità”. E questo è solo il primo giorno di scuola.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!