Denunciato un falso disoccupato per truffa aggravata

Un 50enne di Maglie percepiva il sussidio di disoccupazione per i lavoratori licenziati, ma svolgeva un'attività a conduzione familiare

Nei giorni scorsi, è stato denunciato dalla Guardia di Finanza, per truffa aggravata ai danni dello Stato un cinquantenne salentino; l’uomo percepiva indebitamente il sussidio di disoccupazione previsto dall'Inps per i lavoratori licenziati. Inoltre, onostante beneficiasse dell’indennità di disoccupazione, l'uomo svolgeva in proprio un’attività d’impresa a conduzione familiare, privo di qualsivoglia autorizzazione amministrativa e sanitaria. Grazie all’intervento dei Finanzieri, è stato possibile scovare il “falso disoccupato” e contestualmente portare alla luce un’attività d’impresa che viceversa avrebbe operato nel sommerso. Il responsabile è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per l’indebita percezione di sussidi corrisposti dall’Istituto Nazione per la Previdenza Sociale, all’Asl competente per la mancanza delle prescritte autorizzazioni sanitarie, nonché la segnalazione all’Agenzia delle Entrate per i profili fiscali. Il servizio è stato svolto dai Militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Maglie.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!