Gallipoli: presentazione dirigenti e staff tecnico

La manifestazione sarà preceduta da un incontro di calcio contro una formazione degli ultras giallorossi

E’ fissata per domenica 5 settembre alle ore 18 la presentazione dei quadri dirigenti e dello staff tecnico e giocatori del Gallipoli Football 1909 presso lo stadio comunale “Antonio Bianco”. Nel corso della manifestazione presentata da Alice Proce, voce di radio 105, che sarà allietata da alcuni interventi comici di un imitatore leccese, verranno presentate anche le nuove casacche della compagine gallipolna che riparte dal campionato di Promozione. La manifestazione sarà preceduta da un incontro di calcio (fischio d’inizio alle ore 17) contro una formazione degli ultras giallorossi organizzata in ricordo di alcuni tifosi scomparsi prematuramente negli anni passati. E’ terminata con il risultato di 3 a 0 l’amichevole giocata ieri pomeriggio contro la formazione dell’Aradeo che milita nel campionato di II^ categoria al comunale “Antonio Bianco”. La formazione allenata da mister Giovanni De Pasquale ha fatto vedere del bel calcio facendo capire che sarà una protagonista del prossimo campionato di Promozione. L’Aradeo, da parte sua, ben messo in campo da mister Gerbino, non ha demeritato contro i più quotati avversari. Gallipoli (4-4-2): Bove (Barbetta); Ancora (Mauro), Serio (De Nuzzo), Marquez (Romeo), Pendinelli (Urso); Seclì (De Ventura), De Razza (Bianco), Pistelli (Giordano), Scarcella (Gallo); Coppola (Vignola), Ruberto (Malcore). All.: De Pasquale. Aradeo (4-2-3-1): Blasini; Carrino (Greco I^), De Paolis (Greco G.), Panico (Chiriatti), Migali (Toma); Andronico, D’Armento (Aluisi M.), Inguscio (Greco II^), Gerbino (De Dardona), Patera (Aluisi S.); Biancavallo (Negro). All.: Gerbino. Arbitro: Cuppone. Reti: 26’ pt e 17’ st Scarcella, 34’ st Malcore

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment