A Otranto i Graffi di Koreja

Secondo appuntamento con la rassegna di incontri di presentazione del libro “Graffiare i Muri”

Sabato 4 settembre, alle ore 19 (ingresso libero), presso l'Hotel “Corte di Nettuno” in Via Madonna del passo a Otranto, secondo appuntamento con la rassegna di incontri di presentazione del libro “Graffiare i Muri” – Cantieri Koreja storia di un Teatro (ed. Titivillus) a cura di Mauro Marino, organizzato grazie alla collaborazione di “Corte di Nettuno” e “Animamundi” suoni e visioni dal mondo. Oltre al curatore del libro, interverranno Lorenzo Ria – parlamentare, Vittorio Gaeta – magistrato, Salvatore Tramacere e Franco Ungaro direttore artistico e organizzativo dei Cantieri Teatrali Koreja. Nel corso dell'incontro è previsto un breve saluto del Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone. Fabrizio Saccomanno, attore di Koreja, regalerà a tutti i presenti un’anticipazione tratta dal suo nuovo spettacolo teatrale “Iancu”, che debutterà nella prossima stagione. “Graffiare i Muri” è il racconto di una storia attraverso altre storie. […] Una masseria nelle campagne di Aradeo, gli anni Ottanta e tanta voglia di trovare “voce”. La scelta operare a Sud, dove gli occhi s'erano allenati al desiderio, dentro un margine, un confine che “paradossalmente” non aveva Teatro nonostante le “visioni” della tradizione popolare, i modi della festa, le fantasie narrate dalla pietra. Un immaginario che per un lungo periodo non ha avuto scena, riflessione, scrittura drammaturgica. Sentirsi nomadi è essenza d'ogni cercare, d'ogni desiderio di crescere, di confermare nelle pratiche il tentativo. Adulti non si è mai! Si cambia sguardo, la mira sposta gli orizzonti, si cambia casa e, un'altra avventura accoglie. Così è stato per Koreja in un altro margine, la periferia della città barocca. L'idealità del luogo, presagirla, inventarla, costruirla in una vecchia fabbrica di mattoni! Sfida e dono ad una città non sempre disposta ad accogliere! Qui, un racconto corale ne ricostruisce il percorso […] Il libro sarà presentato ancora a Maglie (10 settembre), a Casarano (11 settembre), a Galatina (23 settembre), a Tricase Porto (24 settembre), a Nardò (25 settembre) e a Gallipoli (1 ottobre).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment