Casarano: incendio in zona Vora

Per 5 ore, pompieri e volontari della protezione civile, supportati da aerei “Canadair” ed elicotteri, hanno lottato contro le fiamme

La causa che ha di fatto riaperto il discorso per la riapertura del distaccamento dei vigili del fuoco in città è stata lo spettacolare incendio della zona “Vora” cominciato, pare per mano dolosa, giovedì scorso. Per oltre cinque ore pompieri e volontari della protezione civile, supportati anche da due aerei “Canadair” e due elicotteri, hanno lottato contro le fiamme per domare l’incendio che ha distrutto la vegetazione e le discariche abusive di rifiuti che, secondo i rilievi dei vigili del fuoco, contenevano anche materiale tossico. Nella notte tra giovedì e venerdì della scorsa settimana, infatti, la città (ma anche le vicine Matino, Melissano, Taviano e Racale) è stata invasa da una nube tossica che ha causato malori e problemi respiratori a diverse persone, costrette a chiedere le cure ai medici del Pronto Soccorso. Quella stessa notte, inoltre, sempre a causa della nube tossica e del suo odore nauseabondo, molti cittadini hanno preferito passare la notte fuori città, piuttosto che rimanere a casa con porte e finestre chiuse.

Leave a Comment