Salvato giovane disabile che tenta suicidio

E' successo ieri nel porto di Gallipoli. Il ragazzo è stato trovato aggrovigliato in una lenza. Molte le difficoltà per liberarlo.

Ieri sera, alle 21, personale militare dipendente, impiegato in servizi di vigilanza nell'ambito portuale di Gallipoli, ha tratto in salvo, da sicuro annegamento, un giovane che aveva tentato il suicidio gettandosi in mare. Il ragazzo è stato trovato aggrovigliato in una lenza alla deriva e si è reso necessario che un sottoufficiale si tuffasse in acqua per operare il recupero. Molte le difficoltà per liberarlo. Intanto la sala operativa della Capitaneria di porto di Gallipoli aveva richiesto l'intervento immediato di un'ambulanza del servizio 118, ai cui operatori è stato consegnato il giovane tratto in salvo, identificato come S.A., di 25 anni e residente a Sannicola. Il ragazzo, che era in evidente stato confusionale, ha dichiarato ai sanitari di aver tentato il suicidio. Poi è stato trasferito presso il reparto di psichiatria del nosocomio di Maglie. Rintracciata e informata dell'accaduto, la famiglia del giovane ha confermato la disabilità psico-fisica e la depressione di cui il 25enne è affetto.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!