“Salento per tutti”: nuove iniziative dell'Apt

Il progetto dell’Apt si arricchisce della stampa di una Guida Turistica in braille e di un servizio di monitoraggio

Il progetto per il turismo accessibile “Salento per Tutti”, a cura dell’Azienda di Promozione Turistica di Lecce, si arricchisce con la pubblicazione della Guida Turistica “Salento Forever Light” in formato braille per i non vedenti. La Guida, trascritta dal Centro Tiflotecnico dell’Unione Ciechi e Ipovedenti di Lecce in seguito alla firma di un Protocollo d’Intesa tra Apt e Uic, è disponibile gratuitamente presso gli Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica di Lecce, Otranto, Gallipoli e Santa Cesarea Terme. Inoltre, può essere richiesta presso gli uffici dell’Apt di Lecce al numero 0832/314117. Il progetto “Salento per tutti”, che si caratterizza per la sua innovatività e ambizione di operare un cambiamento culturale, ha l’obiettivo di permettere alle persone con bisogni speciali di godere delle vacanze al pari degli altri. Proprio perché si tratta di un progetto complesso, è necessaria una articolata organizzazione e una costante attività di monitoraggio. Per questo motivo sarà attivo da lunedì 2 agosto il servizio di informazioni e segnalazione disservizi in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato Salento: gli operatori del Csvs risponderanno ai numeri 0833/1822987 e 0832/340473 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13. Così come l’Associazione Anyway AccesSalento, che con un progetto finanziato dalla Regione Puglia con Principi Attivi 2008 ha svolto un monitoraggio sull’accessibilità delle strutture ricettive accessibili, sarà disponibile per fornire informazioni in merito all’accessibilità al numero 333/7375263. 7 luglio 2010 – “Salento per tutti”: da oggi spiagge libere aperte ai disabili “Spiagge per tutti” è il nome del progetto di accoglienza turistica per le persone con disabilità speciali, nell'ambito del quale, da oggi, prende il via un servizio gratuito di assistenza nelle spiagge libere del Salento che sarà attivo fino al 5 settembre. L’iniziativa, che rientra nel programma “Salento per tutti” promosso e curato dall’Azienda di promozione turistica (Apt) di Lecce nell’ambito di “Città aperte 2010”, mira a garantire ai diversamente abili e ai loro familiari la possibilità di trascorrere una giornata di mare in pieno relax grazie alla possibilità di fruire di sedie Job, resistenti, impermeabili e sicure che permettono ai disabili motori di muoversi liberamente sulla sabbia senza bisogno di passerelle e di galleggiare agevolmente in acqua. Il servizio prevede anche l’assistenza specializzata (a cura del sindacato Sfida): un operatore sarà infatti sempre presente in spiaggia con compiti di coordinamento ma anche per rispondere alle esigenze specifiche dei disabili e sostenere i loro familiari. Lo stesso sostegno è garantito anche nelle decine di lidi e stabilimenti e balneari privati che, nell’accogliere l’invito dell’Apt, si sono attrezzati per rendere l’accesso al mare sicuro e, soprattutto, possibile a tutti. Di seguito il programma Tutte le mattine dalle 10 alle 12 nella spiaggia libera di San Cataldo (accanto al Molo Adriano, info: 346 2198248) e tutti i pomeriggi dalle 17 alle 19 a Casalabate (accanto alla Lega Navale, info: Lega Navale 0832 389091 – 346 0435440). Interessate anche diverse spiagge della provincia, in particolare le marine di Ugento secondo il seguente calendario: il lunedì pomeriggio e la domenica mattina nella spiaggia libera di Lido Marini (piazza Tirolo, info. 346.3154789); il martedì pomeriggio, il mercoledì e il giovedì mattina nella spiaggia libera di Torre San Giovanni (viale degli Ausoni, info: 339.1159383); il venerdì mattina e il sabato pomeriggio nella spiaggia libera di Torre Mozza (c/o stabilimento Lord Nelson, info: 389.6493899). “Con ‘spiagge per tutti’ – commenta la commissaria dell’Apt Stefania Mandurino – diamo un’opportunità concreta ai disabili motori di vivere la vacanza al mare in maniera piena e, soprattutto, avvaloriamo il principio che ispira il nostro progetto ‘Salento per tutti’ secondo cui tutti i turisti hanno pari dignità e pari considerazione”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment