Interventi statali per le imprese in difficoltà

E' stato pubblicato il decreto attuativo del Fondo di salvataggio e ristrutturazione delle PMI

Con Gazzetta Ufficiale n° 146 del 25 giugno 2010 viene pubblicato il decreto attuativo della delibera CIPE, che stabilisce i criteri e le modalità di funzionamento del Fondo. Il Fondo per il salvataggio e la ristrutturazione delle PMI prevede i seguenti interventi: • Aiuti per il salvataggio dell’impresa, attraverso un sostegno finanziario reversibile finalizzato a mantenere in attività l’impresa per il tempo necessario per avviare un piano di ristrutturazione o di liquidazione; • Aiuti per la ristrutturazione dell’impresa, che mira a realizzare un piano finanziario e industriale finalizzato a ripristinare la redditività a lungo termine. L’aiuto viene concesso sotto forma di garanzia statale sui finanziamenti bancari contratti dall’impresa. Possono accedere agli interventi del Fondo le società di capitali, che rispettino le seguenti condizioni: – si trovino in difficoltà ai sensi del punto 2.1 degli orientamenti comunitari sugli aiuti di stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà; – siano in media o grande dimensione, ovvero abbiano almeno 50 dipendenti e realizzano un fatturato o un totale di bilancio annuo superiore a 10 milioni di euro. Per maggiori informazioni sulle modalità, destinatari, procedure e requisiti potete scrivere all’autore dell’articolo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment