Corti sotto le stelle, rassegna itinerante del Salento

Il Mediterraneo è il tema centrale della manifestazione che si svolge nei luoghi più suggestivi dei comuni organizzatori, dal 26 al 31 luglio

La Rassegna Culturale “Corti sotto le stelle” si presenta quest’anno al suo avvio con alcune novità e con un programma che non mancherà di attrarre e affascinare i visitatori più attenti alla cultura e meno sensibili ai clamori estivi. Un tema unico, quello della centralità del Mediterraneo con le sue culture, da interpretare in forme diverse, rappresenta la prima grande novità di questa edizione, a cui se ne aggiunge un’altra, altrettanto importante, che è l’ingresso nel gruppo dei Comuni organizzatori, formato da Miggiano, Montesano Salentino, Nociglia, Surano e Poggiardo, del Comune di Andrano. La centralità del Mediterraneo per la storia e la cultura europea quindi è il tema comune a cui si ispira quest’anno la rassegna culturale Corti sotto le stelle che si svolgerà come sempre nei luoghi più suggestivi e ricchi di storia dei comuni organizzatori dal 26 al 31 luglio. Un tema di assoluta attualità che, com'è noto, ha animato e anima un ampio dibattito sul problema della effettiva unitarietà e omogeneità delle aree socio-culturali che possono essere comprese nella più ampia categoria di Mediterraneo. Obiettivo della rassegna è quello di favorire, attraverso gli eventi organizzati, l’approfondimento e la conoscenza delle culture mediterranee, anche nelle loro implicazioni di attualità e il dialogo e la comprensione tre le diverse espressioni culturali del Mediterraneo. Corti sotto le stelle mira inoltre a ricercare e a valorizzare i punti di contatto, le matrici comuni da cui discendono le diverse espressioni di cultura, con l'intento di promuovere il dialogo e l'incontro. Tentare, in altri termini, di realizzare sul piano culturale se non la reductio ad unum almeno la convivenza virtuosa delle diversità. Molti e di grande interesse gli appuntamenti in programma. Si inzierà il 26 luglio a Poggiardo dove, alle 21.30, nel suggestivo scenario dell’area archeologica dei SS.Stefani verrà messa in scena la conferenza spettacolo “Natura e cultura nel mediterraneo al tempo dei romani” – La parola agli autori latini di Paolo Rausa e con la partecipazione straordinaria di Gerardo Placido a cui seguirà alle 23.00 “Il Mediterraneo nei piatti di Roma Antica” insolito e affascinante viaggio nella cucina di Roma Antica, a cura de Le Signorie; il 27 luglio ci sarà il debutto della rassegna ad Andrano dove dalle ore 21.00 ci sarà un susseguirsi di eventi aperti dalla Cerimonia di apertura in piazza Castello, a cui seguirà alle 21.30 nell’atrio del castello Spinola-Caracciolo il convegno “Donna Mediterranea: Impegno sociale, passione politica, amore per l’arte! con Klodiana Cuka (Presidente Integra Onlus), Souad Sbai (Deputato parlamento italiano e Presidente Donne Marocchine), Elsa Martinelli (professoressa di Letteratura poetica e drammatica presso il Conservatorio di Tito Schipa di Lecce), Maria Cristina Rizzo (Presidente Fondazione “Le Costantine”), Andrea Colella, coordinatore redazione BelPaese che avrà il compito di moderare; seguirà alle ore 22.30 un Concerto lirico con Fabiana Casto (cantante), Mirela Nuhi (pianista); presenta, Alessia Ingletto; dopo il concerto si terrà la Premiazione dell’estemporanea di pittura, “Mi contamino di te” e una Jam Session, a cui chiunque potrà partecipare liberamente utilizzando gli strumenti musicali messi a disposizione dal Forum dei Giovani del Comune di Andrano; per tutta la serata, invece, a partire dalle 21.30 nelle stanze del castello Spinola-Caracciolo si potrà partecipare alla mostra pittorica “Percezione Sensoriale”, di Alfredo Profico, agli Arredi marocchini, tatuaggi all’ hennè e cerimonia del the arabo e alla Degustazione di cous cous a cura della comunità marocchina di Andrano; sempre dalle 21.30 in piazza saraceno saranno visitabili gli spazi allestiti dalla Pro Loco di Andrano per libri, musica e prodotti tipici con la possibilità di degustazione cura della Coop. La Contadina; e ancora Esibizione di ballo tango, salsa, baciata, samba, can can..a cura dell’associazione Asd Club Aurora Dance dei maestri Mary e Marco Congedo sempre dalle 21.30 in Vico Chiesa S.Andrea mentre in vico A.Diaz sarà di scena la pittura con l’Esposizione di quadri realizzati durante l’estemporanea dal titolo “Mi contamino di Te” e con l’asta del 2 e 3 classificato, a cura dell’Ass. Caritas di Andrano; il 28 luglio le Corti arrivano a Surano in piazza Municipio con la Festa del pasticciotto e dei sapori Mediterranei realizzata in collaborazione con la Pasticceria “La dolce Maria” e con la partecipazione dell'Associazione Provinciale dei Pasticceri Salentino; accompagnerà la Musica dell’“Orchestra Patera” e la Degustazione di prodotti tipici Salentini e del Mediterraneo, dolci e caffè italiani e arabi; il 29 luglio la rassegna approda a Nociglia sotto le mura del castello Baronale con “Il flamenco dalla taberna al palcoscenico”, suggestivo percorso storico attraverso musica, danza, poesia, letteratura. Presenta Pompea Vergaro, intervengono Giuliana Coppola (giornalista), Giuseppe Fracasso (Sindaco di Nociglia), Ippazio Puce (Assessore alla Promozione del Territorio del Comune di Nociglia); il programma prevede nella I parte musiche di Domenico Scarlatti (con pianoforte e ballo), nella II parte invece saranno eseguite Melodie spagnole dell’800 di Sebastian de Yradier, Manuel de Falla, Manuel Pennella Moreno; seguirà “Pianoforte-Ballo-Voce Soprano” con Letture in lingua madre di Federica Garcia Lorca, Antonio Machado, Rafael de Leon eseguite da Enrica Negro (Soprano), Sara Vallucci (Danza), Annamaria Mazzotta (Pianoforte), Elisabetta Opasich e Sara Vanesio (Voce dicitoria). A cura di Officina delle parole Lecce e Caffè letterario Lecce; il 30 luglio sarà Miggiano ad ospitare la rassegna nel centro storico presso l’Ante Theatrum dove alle 21.30 si terrà la conferenza “Il Governo sull’immigrazione”, A colloquio con: Raffaele Fitto (Ministro della Repubblica), Alfredo Mantovano (Sottosegretario di Stato), a cura di Gabriella della Monaca (giornalista Tele Norba); seguirà “Canzonette d’amore” a cura dell’Accademia della Minerva con Cori polifonici di musica antica, dirige M° Deborah De Blasi. il 31 luglio chiude la rassegna Montesano Salentino con il Convegno nella corte Lecci (ore 20.00) “La centralità del Mediterraneo all'inizio del III Millenio” a cui parteciperanno il Prof. di Comite (Università di Bari), la Prof.ssa Forcina (Università del Salento), Raffaele Baldassarre (Eroparlamentare), Silvia Godelli (Assessore al Mediterraneo Regione Puglia), Antonio Gabellone (Presidente Provincia di Lecce), Eusebio Ferraro (Sindaco di Montesano Salentino), Giuseppe Maglie (Assessore alla cultura di Montesano Salentino); dalle 20.00 sarà poi visitabile, presso il cortile di Palazzo Bitonti, la mostra “Fili intrecciati” – L’arte del ricamo sulle due sponde dell’adriatico (Salento-Albania) -, realizzata in collaborazione con Integra Onlus progetto “Ripartiamo da noi”, il cui ricavato sarà devoluto alla campagna umanitaria di INTEGRA Onlus “Bimbi in volo per un sorriso” e la mostra fotografica, dentro Palazzo Bitonti, Corti mediterranee dal Salento all’Africa; alle 21.00 nel centro storico sarà protagonista invece la danza con lo spettacolo Danzando nel mediterraneo con TarantArte a cura di Maristella Martella; mentre alle 22.30 in piazza Aldo Moro sale in cattedra la musica con il Concerto musicale multietnico, in collaborazione con il progetto Popoli, che vedrà esibirsi i gruppi Arcuavi e Africa Sound Sud.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!