Eroina nei bermuda: arrestato leccese

Sequestrati oltre 10 grammi di sostanza stupefacente suddivisa in confezioni e contenuta in un involucro di cellophane trasparente

Alessandro Zollino, ventiseienne di Lecce, è stato arrestato nella mattinata di ieri dagli uomini delle “Volanti”, per detenzione ai fini di spaccio di eroina Verso le 10:30, in zona Via Torre del Parco, all’altezza della sede del Sert, gli agenti hanno notato due giovani, di cui uno a piedi e l’altro a bordo di uno scooter, che parlavano. Alla vista della volante, però, il ragazzo con lo scooter ha ripreso velocemente la marcia mentre il giovane appiedato, poi identificato come Alessandro Zollino, si è diretto verso l’entrata del Sert, posta a circa dieci metri dal punto in cui i due giovani si trovavano. Gli agenti hanno deciso allora di effettuare un controllo, e il ragazzo, credendo di non essere visto, ha estratto un involucro dalla tasca anteriore dei bermuda che indossava ed ha cercato di disfarsene facendolo rotolare sotto un’autovettura parcheggiata sul margine destro della carreggiata. Si trattava di una pellicola in cellophane trasparente, con all’interno numerosi altri piccoli involucri, del tipo solitamente utilizzato per la custodia di dosi di sostanze stupefacenti. Si è appurato che si trattava di 14 confezioni, termosaldate sull’estremità superiore, di dosi di eroina per il peso complessivo di 7,48 grammi, contenute in un involucro di cellophane trasparente stretto da un nastro adesivo di colore bianco. Il giovane è stato bloccato e sottoposto ad una perquisizione personale, che ha avuto esito positivo perché, nella tasca laterale destra dei bermuda, è stato rinvenuto anche un altro involucro in cellophane trasparente identico a quello precedente, contenente eroina composta in parte in polvere e in parte in pezzetti solidi, per il peso complessivo di 3,58 grammi. A seguito di ciò, Zollino è stato condotto in questura e tratto in arresto per il reato di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”. L’arresto si è motivato sia per la quantità della sostanza detenuta, sia per le modalità di custodia della sostanza stupefacente stessa, suddivisa in numerose dosi, che rende ragionevole la presunzione che la detenzione sia incompatibile con il mero uso personale e che potesse essere destinata alla cessione a terzi, ma anche e soprattutto in ragione della scelta del luogo pubblico da utilizzare per lo spaccio, considerato che il Sert è un luogo principalmente frequentato da tossicodipendenti che si affidano a detta struttura sanitaria al fine di sottoporsi ad una terapia di disintossicazione dall’uso di sostanze stupefacenti. L’arrestato, difeso dall’Avv. Gaetano Stea del Foro di Lece, è stato portato alla Casa Circondariale di Borgo San Nicola a disposizione del Pm di turno Maria Cristina Rizzo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!