Università: dal 1° agosto le tasse si pagheranno on line

L'accordo tra l'Ateneo salentino e il Monte dei Paschi vuole rappresentare un passo decisivo nella direzione dell’informatizzazione dei servizi

Nuovo servizio per gli studenti universitari. La Banca Monte dei Paschi di Siena e l’Ateneo leccese hanno firmato una convenzione che avvia il servizio di pagamento on line delle tasse. L’accordo, siglato il 29 giugno scorso dal Rettore Domenico Laforgia e da Carlo Desiderio, titolare dell’area territoriale Sud Est per la banca, prevede che a partire dal 1° agosto 2010 e fino al 31 dicembre 2011 sarà possibile pagare le tasse attraverso il servizio MpShop, che potrà essere utilizzato dai titolari di carte operanti sui circuiti Visa e Mastercard con una commissione dell’1,10%. Un’ulteriore possibilità è il servizio di multicanalità integrata rappresentato da Mps Spider, che consentirà invece il pagamento tramite home banking a costo zero in via esclusiva agli studenti dell’Università. L’Università potrà accreditare sulle carte le competenze da riconoscere agli studenti a qualsiasi titolo. Nessun compenso sarà dovuto dall’Ateneo all’istituto di credito per l’attività di produzione, emissione e gestione delle carte e dei servizi collegati. Mps Spider consentirà di effettuare tutte le principali operazioni bancarie senza necessità di conto corrente perché opera tramite carta prepagata utilizzabile in tutto il mondo e ricaricabile anche a distanza. La carta consente inoltre di operare tramite internet banking e mobile banking attraverso l’utilizzo di un dispositivo di chiave elettronica semplice. Questo servizio sarà fruibile tramite il portale http://studenti.unisalento.it, già utilizzato dagli studenti per la procedura telematica di immatricolazione/iscrizione e raggiungibile a partire dalla home page dal sito istituzionale www.unisalento.it alla voce “Iscrizioni e immatricolazioni 2010/2011”. Il servizio può essere richiesto dagli studenti direttamente dal sito o presso gli sportelli delle filiali della Banca Monte dei Paschi e non prevede alcuna quota di adesione. Ulteriori servizi della carta sono l’accesso al circuito nazionale Bancomat/PagoBancomat e circuito internazionale Visa Electron, i prelievi di contante da sportelli automatici in Italia e all’estero; le operazioni sugli Atm (per esempio ricariche telefoniche), i pagamenti su Pos in Italia e all’estero, il trasferimento fondi interno e verso altre banche, il pagamento bollettini (RAV, MAV, freccia e postali convenzionati). Sono tra l’altro gratuiti: ricarica tramite servizio internet/mobile banking, richiesta ultimi movimenti tramite servizio internet/mobile banking, blocco/rimborso della carta, commissioni per pagamenti bancomat, commissioni per pagamenti Visa-Electron, ricarica da terzi. Infine, un codice a barre sulla carta consentirà inoltre agli studenti il riconoscimento e l’accesso ai servizi d’Ateneo come biblioteche, aule didattiche, impianti sportivi e altro.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment