Ritrovato diciassettenne senegalese di Surbo: sta bene

Il ragazzo ha motivato il suo allontanamento da casa parlando di dispiacere per il suo scarso rendimento scolastico.

E’ stato ritrovato il diciassettenne senegalese di Surbo di cui si erano perse le tracce la mattina del 5 luglio, mentre si recava a Lecce, presso l’Istituto di Istruzione Secondaria “ Marconi” dove stava recuperando un “debito scolastico”. La famiglia, preoccupata, aveva sporto denuncia. Attraverso le intercettazioni, la Squadra mobile di Surbo, è riuscita a ricostruire il tracciamento dei contatti telefonici e ha accertato che il ragazzo aveva parlato con un’utenza di Ravenna e successivamente di Cesena. Subito allertati, i poliziotti del Commissariato della cittadina romagnola, si sono recati presso la stazione ferroviaria dove hanno rintracciato il minore. Il ragazzo, in buone condizioni, ha motivato il suo allontanamento da casa parlando di dispiacere per la sua deludente situazione scolastica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment