Collepasso, arte a tutto tondo

Da domani a domenica 11 luglio a Collepasso si terrà il festival “Collepasso InVeste d’arte

Una spettacolare e coinvolgente settimana d’arte e cultura attende Collepasso nella prima decade di luglio, grazie all’energia creativa dei ragazzi dell’associazione Cantieri Ideali. Da domani all’11 luglio Collepasso sarà protagonista di un progetto ad ampio raggio, che vedrà l’intreccio di memorie, tradizioni, ma soprattutto arti. Proprio per questo Cantieri Ideali ha riflettuto a lungo sul titolo da dare al Festival: “Collepasso InVeste d’arte”, un titolo a doppio senso, in altre parole, quello di “rivestirsi” dell’arte in tutte le sue espressioni e, allo stesso tempo, come voce verbale, cioè occasione da prendere seriamente in considerazione e sfruttare anche sul piano turistico, riprendendo la storia originaria del paese, tappa obbligatoria di passaggio tra le due coste salentine, tra Otranto e Gallipoli. Il Festival vedrà la gentile collaborazione di associazioni esterne, come Sinergy Art Studio Roma, la Scuola di Fumetto Lupiae Comix e Associazione Obiettivi, ma ciò che Cantieri Ideali ha intenzione di realizzare è un’apertura mentale nei confronti di differenti espressioni artistiche: fotografia, letteratura, pittura, musica, teatro, fumetto e allo stesso tempo metterle a confronto e persino incrociarle, in interessanti e suggestive rappresentazioni. Il tutto vedrà come principale location il Palazzo Baronale, con tutte le sale restaurate a disposizione e il suggestivo cortile interno. Il festival vedrà la sua prima inaugurazione nella serata di domani con cocktail di benvenuto, illustrazione programma e intenti, apertura delle mostre di pittura permanenti degli artisti Walter Greco, Pompilio D’Ospina, Adriano Imperiale e Max Hamlet Sauvage, premiazione del concorso fotografico “In viaggio”, ma soprattutto sarà salutato dall’inebriante musica degli Adria. Inoltre ci sarà l’installazione dell’inventore Giuseppe Calò con video delle sue invenzioni e teorie ed esposizione del prototipo della Superbici in concomitanza dell’assegnazione del brevetto. Si consiglia di non perdere l’esposizione della mostra fotografica personale di Gaetano Carrozzo, stupefacente fotografo di scena, come anche l’interessante “sguardo fotografico” sull’universo maschile dell’associazione Obiettivi, tutto da osservare. Martedì poi, mentre proseguirà per tutta la settimana la mostra permanente, si terrà la presentazione dell’ultima opera letteraria “Eu-Tòpos” di Francesco Pasca, in seguito la gentile performance musicale di Gessica Coppola. Nella stessa serata, l’incontro dibattito a cura dell’associazione Obiettivi sull’importanza della fotografia come testimonianza. Mercoledì si proseguirà con la performance musico-pittorica “Pittura in chiave di violoncello” degli artisti Redy Hasa e Orodè Deoro, che vedrà il passionevole abbraccio tra musica e pittura. Seguirà la rappresentazione teatrale “Notte insonne di un pazzo” di Artò Teatro, spettacolo ispirato al romanzo “Memorie di un pazzo” di Gustav Flaubert. Giovedì 8 luglio serata dedicata alla presentazione del libro di Angela LeucciNani, ballerine e altre suggestioni”, geniale raccolta di racconti brevi accompagnata dalla spiccata rappresentazione teatrale di Adele Maruccio e Giuseppe Orlando D’Urso con presentazione di alcuni racconti di Paolo Merenda; accompagnamento musicale di Angelica Scollato e Pamela Curto. E ancora: sono previsti per venerdì prossimo la performance musicale “Corpi d’arco” di Francesco del Prete, violinista della Notte della Taranta; la presentazione del noir a fumetti “Un riflesso nel vetro” di Ilaria Ferramosca, mentre l’associazione Obiettivi allestirà un set fotografico e metterà a disposizione i suoi fotografi per i visitatori che vogliano farsi ritrarre. Sabato 10 luglio dalle ore 17:30 alle ore 23:30 si terrà “6X6 – Sei Tavole per Sei ore” organizzato in collaborazione con la scuola di fumetto “Lupiae Comix”, dove gli iscritti all’iniziativa si sfideranno rappresentando in fumetto una storia a tema e il vincitore avrà diritto alla pubblicazione su una rivista quotata del settore, mentre durante la serata si terrà la rappresentazione teatrale “La mia ora di libertà” di Claudio Miani produzione della compagnia teatrale X-Pression di Roma, selezione di estratti video Djan Labovic, elaborazione scenica Gregory Serery, musica Bruno Pantaleoni. L’ultimo giorno, domenica 11 luglio, sarà il più impegnativo, vedrà tutti impegnati fin dal mattino, quando alle ore 9.00 partirà il Concorso Fotografico che vedrà il raduno presso il Palazzo Baronale e alle ore 10.00 la partenza per la realizzazione degli scatti per la strade del paese, tempo due ore. Nel pomeriggio la giuria valuterà gli scatti, i cui primi tre saranno premiati alle ore 16,00. In serata la manifestazione di chiusura; premiazione del I° Concorso Letterario “Squarci quotidiani” e la rappresentazione teatrale “Diario d’amore e di pazzia” in ricordo di Alda Merini, una Produzione “X-pression” e “Sinergy Art Studio” di Roma. I bambini non resteranno tristi e annoiati, avranno anche loro la loro “arte”, quella simpatica de “Le pagliacce …che pagliacce” che regaleranno loro sorrisi e un arcobaleno di palloncini. E altre sorprese riserverà l’impianto scenografico che Cantieri Ideali sta preparando per le mostre, nella ricerca di fondere il nostro passato coi problemi che attanagliano la civiltà attualmente, incrociandoli con la virtù salvifica e mutevole dell’arte. L’arte in tutte le sue sfaccettature sarà la regina dell’intera manifestazione, quindi sono invitati tutti a partecipare, sia che siano profondamente amanti dell’arte, sia per scoprire cosa essa può nascondere, esprimere, donare, ma soprattutto far apprendere.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!