Il piano traffico della Notte Bianca 2010

Ecco come cambierà la circolazione stradale nella notte tra sabato e domenica

E’ in programma sabato 3 luglio la quarta edizione della Notte Bianca leccese. In occasione di questa manifestazione, il cui programma prevede una serie di spettacoli e eventi di vario tipo in diversi spazi della città, il dirigente del settore Mobilità e Trasporti ha emesso una ordinanza (n. 767) per disciplinare il traffico automobilistico. Il provvedimento, dalle ore 16:00 di sabato 3 luglio alle ore 04:00 di domenica 4 luglio, stabilisce il divieto di transito e di fermata con rimozione forzata a tutti i veicoli in viale Marconi (ambo i lati), via Cavour (tra via De Simone e viale Marconi), via Cavallotti (corsia interna, ambo i lati), via San Francesco d’Assisi (corsia interna, ambo i lati) e via Garibaldi (corsia interna, ambo i lati). Stabilisce, inoltre, il divieto di accesso a tutti i veicoli all’interno delle 3 aree delimitate da: viale Calasso, viale dell’Università, viale Gallipoli, viale Otranto, via Cavallotti, via 95° Reggimento Fanteria, viale Japigia, via del Mare, via Imperatore Adriano, via Garibaldi, via De Pietro e piazza dei Bastioni; via Fiume via D’Amore, via di Castrì, via M. di Lecce, via Bonifacio e viale della Repubblica; via Birago, dal viale della Repubblica. Le vie di queste delimitazioni sono tutte percorribili, ad eccezione di via Birago e di via De Pietro, che sarà percorribile in uscita verso piazza dei Bastioni. L’ordinanza stabilisce, infine, il divieto di fermata con rimozione forzata a tutti i veicoli su via Birago, da viale della Repubblica, sino alla sede della Sobarit. Ovviamente sono esclusi da tutti i provvedimenti i veicoli delle forze di polizia, pronto intervento e pronto soccorso. E’ stato poi istituito, in collaborazione con Sgm, un servizio di navette lungo il seguente percorso: Foro Boario, piazza dei Bastioni, viale Porta d’Europa, viale De Pietro, via Garibaldi (corsia interna), via San Francesco (corsia interna), via Cavallotti (corsia esterna) sino all’incrocio con via Bacile, via Cavallotti (corsia interna), viale Marconi, viale Lo Re, viale Gallipoli, viale dell’Università, viale Calasso, piazza dei Bastioni, viale Porta d’Europa, Foro Boario.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!