Pesca in apnea. Giampiero Montinaro agli Assoluti

Lo scorso weekend si è tenuta la semifinale B di pesca in apnea nel tratto di costa che va da Torre Suda a Torre Sinfono di Alliste

Gli scorsi venerdì e sabato nel tratto di mare compreso tra Torre Suda e Torre Sinfono di Alliste si è svolta la semifinale B di pesca di apnea. Alla competizione hanno preso parte 31 atleti, e tra essi i primi dieci classificati guadagnavano il diritto a partecipare al Campionato Italiano Assoluto di pesca in apnea in programma a settembre a Bosa, in Sardegna. Il salentino Giampiero Montinaro, dell’Asd “I Corsari” di Martignano, si è posizionato al quarto posto ed è stato promosso in prima categoria. Niente da fare per gli altri salentini in gara. La preda più grossa del campionato è stata pescata venerdì proprio da Montinaro. Si tratta di un’ombrina di quasi 2 chili che ha influito in maniera determinante alla sua rimonta in classifica. La gara è stata appassionante, anche se difficoltosa nella seconda giornata a causa del mare increspato e forti correnti sottomarine che hanno reso problematico il rientro di alcune imbarcazioni. Un lieve imprevisto non ha rovinato la competizione: una murena appena pescata da Giuseppe Piras, e depositata come da regolamento nel gommone, ha morso al tallone il barcaiolo dell’atleta sardo. È stato necessario l’intervento di un medico che, non potendo portare il ferito sulla terraferma per non inficiare la gara, ha dovuto applicare cinque punti di sutura sull’imbarcazione stessa. “A parte il piccolo incidente, il bilancio è anche quest’anno molto positivo – ha dichiarato Annarita Bucari, presidente dell’associazione Centro Blu Mare di Lecce che organizza il campionato -. I ringraziamenti sono quindi doverosi nei confronti di Eugenio Ozza, sindaco di Ugento, e Graziano Greco, assessore allo sport, che sono stati sempre presenti ed hanno garantito lo svolgimento della manifestazione senza intoppi”. La gara è stata diretta da Massimo Donno, il giudice era invece Francesco Orlando. Il campionato è stato patrocinato dal Coni Lecce, dalla Regione Puglia e dal Comune di Ugento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!