Presunte molestie su una 15enne, indaga la procura

La giovane vittima sarebbe stata molestata dal padre dell'amica, un operaio 40enne. Indaga la magistratura

Avrebbe subito per ben due volte le molestie di un 40enne, padre di una sua amica. Protagonista di questa vicenda una ragazza poco più che 15enne originaria di un piccolo centro in provincia di Lecce. Le presunte violenze sono state raccontate dalla vittima ai genitori, che hanno deciso di denunciare l’accaduto. Gli episodi sono ora al vaglio della magistratura e del sostituto procuratore Angela Rotondano, le cui indagini dovranno far luce su di una vicenda dai contorni oscuri. I fatti risalirebbero all’agosto del 2009. La 15enne, colpita da malore, sarebbe stata soccorsa dal padre dell’amica, un operaio di 40 anni. L’uomo con il pretesto di aiutarla avrebbe cercato insistentemente di toccarla e palpeggiarla. Attenzioni cui la ragazza sarebbe sfuggita allontanandosi repentinamente dalla stanza in cui si trovava. Lo stesso copione si sarebbe poi ripetuto poco dopo in un’altra stanza. La violenta reazione della giovane presunta vittima avrebbe spinto, a suo dire, l’uomo a minacciarla di non parlare con alcuna persona di quanto accaduto in quei concitati momenti. Le dichiarazioni della 15enne sono state verbalizzate quest’oggi nel corso dell’incidente probatorio che si è tenuto dinanzi al gip Nicola Lariccia. Saranno ore le indagini della procura a cercare riscontro a quanto raccolto nella deposizione odierna.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!