Provincia. 1milione di euro destinati alla viabilità

La Provincia stanzia oltre 1milione di euro da destinare a opere di edilizia stradale. Interessate la SP 361 e la Maglie-Cursi

Nella seduta provinciale tenutasi ieri, la Giunta, presieduta da Antonio Gabellone, ha approvato due progetti riguardanti opere di edilizia stradale. Il primo di questi progetti riguarda la strada provinciale 361, e prevede lavori di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza dell’incrocio posizionato lungo la direttrice Maglie-Gallipoli, in corrispondenza della strada provinciale che collega Maglie e Collepasso con Casarano. Il secondo progetto, invece, è relativo ai lavori di installazione di illuminazione pubblica sulla provinciale Maglie-Cursi e alla sistemazione del piano viabile per tutta l'estensione della strada. I fondi messi a disposizione dalla Provincia ammontano rispettivamente a 925mila euro per il primo progetto e 160mila euro per il secondo. “Vogliamo raggiungere gli obiettivi dichiarati nel settore della viabilità, – dichiara Massimo Como, assessore provinciale all’Edilizia stradale – cioè l’adeguamento e la messa in sicurezza delle strade esistenti e la realizzazione di nuove arterie in grado di migliorare i collegamenti più importanti per il nostro territorio. È il caso degli interventi sulla provinciale che collega Maglie con Collepasso e Casarano, che si inseriscono nella realizzazione dell’itinerario che collega Otranto con Gallipoli, fondamentale per incentivare il movimento dei turisti dalla costa adriatica a quella ionica, con grossi benefici per la nostra economia. Interventi che mirano, inoltre, alla messa in sicurezza di un tratto stradale che a più riprese è stato teatro di tragici incidenti”. Riferendosi poi agli interventi sulla strada provinciale Maglie-Cursi, Como aggiunge poi: “L’intervento migliorativo sulla Maglie-Cursi si è reso necessario per la pericolosità dei tronchi stradali in questione, sui cui tratti si sono verificati numerosi incidenti, e per prevenire i rischi di allagamento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!