Giornalisti del Mediterraneo. Primo classificato è Fausto Biloslavo

È Fausto Biloslavo, del settimanale Panorama, il primo classificato del 2° Concorso Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo”.

È Fausto Biloslavo, del settimanale Panorama, il primo classificato del 2° Concorso Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo”. Il premio è stato organizzato dall’associazione “Terra del Mediterraneo”, in partnership con Europuglia, portale di promozione delle attività e dei progetti del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia. Nel suo reportage dall’Afghanistan “Noi sotto il fuoco dei talebani”, Fausto Biloslavo ha saputo coniugare con encomiabile professionalità il tono del realismo crudo della descrizione col pathos di giorni passati dalle truppe italiane fra i pericoli continui e spesso misconosciuti di una guerra sempre più aspra. I vincitori invece, per le quattro sezioni sono: Elisa Di Benedetto del Messaggero Veneto, sezione “Missioni di Pace dell'Italia all'estero”; Antonella Galli di LA7, sezione “Solidarietà, Soccorso e Impegno Civile; Francesca Ambrosini di Rete4, sezione “Immigrazione, Integrazione, Accoglienza”; Antonio Di Bartolomeo del Master di Giornalismo della Scuola di Perugia, sezione “Giovani Talenti e Web”. La Medaglia di Bronzo del Presidente della Repubblica per il Premio Giuria è andata invece a Beppe Stallone di Antenna Sud. Le Medaglie di Bronzo del Presidente del Senato e del Presidente della Camera, sono state attribuite a Gilda Sciortino (A Sud d'Europa) e Raffaella Angelino (La Rinascita della Sinistra). Menzioni speciali invece per Vincenzo Sinapi (ANSA); Flaviano Masella (RaiNews24) e David Murgia (Sat 2000). Il Premio Scuola di Giornalismo è stato vinto da Matteo Acmè e Antonio Melluso della Scuola di Giornalismo di Torino. “Con questa seconda edizione del Premio – ha detto l’Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, Silvia Godelli – si rinnova una sfida importante, una sfida che abbiamo raccolto lo scorso anno e che oggi ci vede ancora impegnati a costruire intorno al Mediterraneo un’idea di futuro diverso, fatto di relazioni interculturali, di integrazione e di coesione”. “Ricevere i lavori provenienti da testate affermate a livello internazionale nel mondo dell'informazione – spiega Tommaso Forte, giornalista e organizzatore del premio – è motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Evidentemente abbiamo toccato temi fortemente sentiti da tutta la comunità dell’informazione”. “Il successo di questa edizione – aggiunge il Presidente della Giuria Lino Patruno – è testimoniato dal numero dei partecipanti, dal loro alto livello, dal prestigio delle testate di provenienza, dal valore delle esperienze vissute e raccontate. Con la particolarità della nutrita presenza femminile fra i vincitori. Tutti stimoli per una terza edizione sempre più ricca”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!