Casarano. Ambulanza in panne

Durante il trasferimento di un paziente verso un altro ospedale, uno dei mezzi di soccorso del “Ferrari” è rimasto bloccato per ore in una piazzola di sosta per un guasto al motore

L’ennesimo guasto a una ambulanza del presidio ospedaliero “Ferrari” di Casarano diventa un caso politico. Nei giorni scorsi, infatti, durante il trasferimento di un paziente da un nosocomio all’altro della regione, uno dei mezzi di soccorso è rimasto bloccato, in una piazzola di sosta, per alcune ore, a causa di un problema al motore. Non è la prima volta che i mezzi del pronto soccorso del “Ferrari”, ormai obsoleti, si fermano per problemi meccanici. Sulla vicenda è intervenuto il consigliere regionale e portavoce di Alleanza Puglia, Antonio Buccoliero. “Mi chiedo – scrive in una nota l’esponente politico – di fronte all’ennesimo episodio di inefficienza di alcune autoambulanze dell’ospedale di Casarano, quanto utili sarebbero stati gli otto milioni di euro necessari a sostenere i sette amministratori voluti dal Governatore. A porsi questa domanda – prosegue Buccoliero – è soprattutto il personale sanitario, che ha dovuto attendere alcune ore, in una piazzola di sosta, per l’ennesima e prevista avaria di un mezzo di quel nosocomio. Molti automezzi, infatti, annoverano chilometraggi indicibili che, per via delle frequenti riparazioni, paradossalmente costano all’Asl più dei mezzi nuovi. Mi richiedo, allora – conclude Buccoliero – quando il Governatore si occuperà dei problemi della Puglia? Ma forse le autoambulanze della Sardegna ne hanno più bisogno”.

Leave a Comment