In marcia per l’ambiente

Sarà presentata domani a Palazzo Adorno la Marcia per la sostenibilità ambientale nel Salento prevista per sabato a Casarano

Una “Marcia per la sostenibilità ambientale nel Salento” per sensibilizzare i cittadini e le istituzioni sulle emergenze ambientali e sanitarie che da mesi allarmano la pubblica opinione salentina. E’ l’iniziativa organizzata per sabato 29 maggio alle ore 19.30 a Casarano dal Coordinamento intercomunale “No alla Centrale”, cui aderiscono tra gli altri la Lilt di Lecce, i gruppi politici del Pdl, del Cdc, del Sel e di IdV di Casarano, il comitato “Energia Ambiente e Vita”, Cittadinanzattiva, l’Associazione Grande Salento, il Comitato Cittadino Tutela Ambientale (Casarano), Idee Insieme (Casarano), Io Conto (Ugento), Legambiente, WWF, I Paladini di Via Messina (Casarano), il Forum Ambiente e Salute (Lecce). Alla “Marcia”, che verrà presentata domani in conferenza stampa a Lecce (Palazzo Adorno, ore 11) prenderanno parte associazioni, comitati, rappresentanti di pubbliche amministrazioni e cittadini, provenienti dall’intero territorio provinciale per chiedere di non imporre dall’alto, ma di discutere con i cittadini, le scelte relative alla realizzazione di impianti per la produzione di energia. “Le decisioni che si andranno a compiere in materia di sviluppo – sostengono gli organizzatori della marcia – dovranno essere orientate nel senso del bene comune della collettività e della sostenibilità ambientale, per non arrecare, come purtroppo si sta prospettando, danni irreparabili al paesaggio salentino ed alla salute della popolazione”. La manifestazione si svolgerà, sabato, secondo il seguente programma: ore 19.30: raduno presso il Convento dei Frati Minori, in piazza San Francesco, a Casarano; ore 20.00-21.30: sfilata attraverso il centro cittadino di Casarano, secondo il percorso: piazza San Francesco, piazza Umberto I, via Roma, piazza Indipendenza, via Lupo, via San Domenico, piazza San Domenico, corso XX Settembre, piazza Umberto I, piazza San Francesco; ore 21.30: piazza San Francesco: interventi di esponenti di associazioni, comitati ed amministrazioni; ore 22.00: chiusura della manifestazione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!