Glucosio sotto controllo con Serra e Manno

Dall’Università del Salento un metodo veloce ed efficace per monitorare il livello di glucosio nei liquidi. La ricerca è stata condotta da Antonio Serra e Daniela Manno

Ennesima importante scoperta dall’Università del Salento. I ricercatori salentini hanno sperimentato un metodo veloce ed efficace per monitorare il glucosio nei fluidi, con importanti applicazioni a vantaggio dei soggetti insulino-dipendenti. Le ricerche sono state condotte dal Laboratorio di Fisica delle nanostrutture del Dipartimento di Scienza dei materiali dell’Università del Salento, coordinata dai professori Antonio Serra e Daniela Manno. Il gruppo di ricerca, specializzato in bio-nano tecnologie, ha ideato e realizzato una nuova metodologia per la rivelazione delle presenza di glucosio in fluido che utilizza l’interazione di nano particelle di argento (cioè piccoli aggregati di atomi) con il glucosio. I risultati di questa attività sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista “Nanotechonology”; la comunità scientifica internazionale ha premiato il relativo articolo inserendolo tra i migliori prodotti della ricerca del 2009 (“Nanotechnology’s Highlights of 2009”). “Le nanoparticelle, ponte tra i materiali di grandi dimensioni e le molecole” – spiega Daniela Manno – “hanno proprietà interessanti e talvolta inaspettate. Hanno infatti una maggiore capacità di interagire con molecole in soluzione, e ne rivelano la presenza attraverso una modificazione delle proprietà fisiche come l’assorbimento ottico”.

Leave a Comment