Glucosio sotto controllo con Serra e Manno

Dall’Università del Salento un metodo veloce ed efficace per monitorare il livello di glucosio nei liquidi. La ricerca è stata condotta da Antonio Serra e Daniela Manno

Ennesima importante scoperta dall’Università del Salento. I ricercatori salentini hanno sperimentato un metodo veloce ed efficace per monitorare il glucosio nei fluidi, con importanti applicazioni a vantaggio dei soggetti insulino-dipendenti. Le ricerche sono state condotte dal Laboratorio di Fisica delle nanostrutture del Dipartimento di Scienza dei materiali dell’Università del Salento, coordinata dai professori Antonio Serra e Daniela Manno. Il gruppo di ricerca, specializzato in bio-nano tecnologie, ha ideato e realizzato una nuova metodologia per la rivelazione delle presenza di glucosio in fluido che utilizza l’interazione di nano particelle di argento (cioè piccoli aggregati di atomi) con il glucosio. I risultati di questa attività sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista “Nanotechonology”; la comunità scientifica internazionale ha premiato il relativo articolo inserendolo tra i migliori prodotti della ricerca del 2009 (“Nanotechnology’s Highlights of 2009”). “Le nanoparticelle, ponte tra i materiali di grandi dimensioni e le molecole” – spiega Daniela Manno – “hanno proprietà interessanti e talvolta inaspettate. Hanno infatti una maggiore capacità di interagire con molecole in soluzione, e ne rivelano la presenza attraverso una modificazione delle proprietà fisiche come l’assorbimento ottico”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!