Lecce. Centro chiuso per la biciclettata di Bimbimbici

A Lecce, il centro chiuso per accogliere la manifestazione Bimbimbici, l'annuale appuntamento organizzato dalla FIAB

Appuntamento fisso, ormai alla undicesima edizione, in più di duecentocinquanta città italiane, quello organizzato dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) con protagonisti i bambini che per un giorno diventano messaggeri della mobilità dolce e sostenibile, con la loro biciclettata cittadina con i Cicloamici Lecce FIAB. Bimbimbici è anche un concorso nazionale di disegno, che quest’anno si intitola “La mia città in bici: com’è adesso, come vorrei fosse domani!” che coinvolge centinaia di ragazzi delle scuole primarie, stimolati dai CicloAmici a riflettere in modo ludico ed educativo, sull’importanza di città a misura di bicicletta. I premi a livello nazionale: una settimana di vacanza in Alto Adige. A livello locale: i Cicloamici sono tanto appassionati della bicicletta che hanno deciso di metterne a disposizione tre per i primi classificati. La biciclettata sarà capeggiata da Rebecca Metcalf (sindaco dei ragazzi e alunna dello “Stomeo Zimbalo”) e da Isabela Mea (vincitrice del Concorso nazionale dell’anno scorso e alunna del “S. Domenico Savio”) e coinvolgerà bambini, ragazzi, genitori, insegnanti, nonni: tutti i cittadini che vorranno trascorrere una giornata all’aria aperta e in compagnia, nel rispetto della sostenibilità ambientale. A loro il compito di spiegaci che una città a misura di Bimbi è possibile, guadagnando con le loro biciclette gli spazi urbani solitamente riservati al traffico automobilistico. L’azione di Bimbimbici è rafforzata, quest’anno, da un’iniziativa importantissima promossa dal Ministero dell’Ambiente: si tratta della 1^ Giornata Nazionale della Bicicletta. Bimbimbici è nato e prosegue infatti per portare avanti un messaggio di promozione della mobilità dolce (pedociclabile) alternativa all’uso dell’automobile. L’obiettivo primario è quello di sensibilizzare le istituzioni politiche affinché ricerchino e mettano in atto soluzioni idonee per rendere la mobilità urbana più sostenibile non solo dal punto di vista ambientale ma anche umano. Rientro previsto per le ore 12 a piazza s. Oronzo per la premiazione del concorso di disegno. I Cicloamici allestiranno in piazza una zona ludico/formativa con i percorsi di sicurezza stradale e l’angolo della “Ciclofficina” dove imparare l’ABiCi per poter riparare la bici. Non mancheranno i gadget, le sorprese, gli ospiti e soprattutto il sorriso e la gioia dei piccoli.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!