Biomasse. Il circolo Impastato scrive a Venuti

“Chiediamo che si faccia promotore nel consiglio Comunale di questa istanza” è l'invito rivolto dal circolo “Peppino Impastato” a Remigio Venuti

La sezione “Sinistra Ecologia e Libertà” di Casarano accoglie positivamente l’intervento di Remigio Venuti, esponente locale del PD, in merito al tema scottante biomasse e alla necessità di un confronto con i cittadini. “Apprendiamo con piacere la presa di posizione di uno dei più autorevoli personaggi del PD locale, Remigio Venuti, certi che questo suo intervento sull’attualità casaranese sia figlio di un democratico e partecipato confronto politico dell’intero partito, tesi peraltro già confermata da Cosimo Dei Baroni, segretario cittadino del PD. Prendiamo atto della posizione del PD anche in merito allo crescita auspicata per il nostro territorio, con particolare attenzione allo sviluppo collettivo dello stesso; e contestualmente chiediamo proprio a Remigio Venuti se non sia il caso di condividere il referendum sulle biomasse con i comuni limitrofi, ed in particolare – dati i suoi trascorsi – con quelli afferenti ad Area Vasta. Ci sembra il caso, in questa ottica, di dare ampio respiro a questa iniziativa, coinvolgendo tutti quanti si sentano di dire la propria, come già hanno dimostrato gli interventi autorevoli a mezzo stampa di alcuni primi cittadini. Chiediamo a Remigio Venuti che si faccia promotore nel consiglio Comunale di questa istanza. Condividiamo poi, senza dubbio, il richiamo di Venuti al rispetto dei ruoli istituzionali. Ed in particolare ci rivolgiamo al nostro primo cittadino, che da questo punto di vista spesso è venuto a mancare.” Sinistra Ecologia e Libertà

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!