Il Club Scherma Lecce conquista la coppa Italia

Per la seconda volta la Coppa Puglia approda a Lecce. Questa volta il trofeo si tinge di rosa, grazie a Gloria Leucci nella spada femminile

Lo scorso weekend si sono archiviate le gare valide per la fase regionale della Coppa Italia. Con la kermesse schermistica dipanatasi a Foggia – sulle pedane del “Circolo Schermistico Dauno” – è peraltro calato il sipario anche sugli appuntamenti agonistici della stagione targata 2009/10 in Puglia. Gli atleti protagonisti in questo weekend foggiano – per i colori del “Club Scherma Lecce” – sono stati Gloria Leucci e Giulio Turrisi. In palio – oltre alla Coppa Puglia – c’era la prestigiosa qualificazione alla fase nazionale di Coppa Italia, in programma il prossimo 23 maggio a Rovigo (in cui saranno protagoniste le prime cinque atlete nella spada femminile ed i primi tredici schermidori nella spada maschile). Tornando alla prova, Leucci, già al termine della fase a gironi, si era portata in testa alla classifica provvisoria, superando il primo turno di eliminazione diretta; peraltro, proprio in questa fase, è risultata essere molto delicata per l'altra compagna di squadra, Alessandra Martina, la quale per ben tre volte consecutive ha mancato l’ultima decisiva stoccata, lasciando purtroppo definitivamente la pedana con uno sfortunatissimo risultato finale di 18-17. Per quanto concerne al cammino della Leucci, l’atleta salentina giunge ai quarti di finale e in pedana trova Deborah De Carolis (Scherma Trani). Con grinta ma soprattutto con freddezza, Leucci riesce a mettere la stoccata decisiva conquistando la finale contro Serena Solazzo (Lame Azzurre Brindisi). Anche durante l’ultimo atto, si assiste ad una grande prova; il match contro la Solazzo finisce pari; priorità a Leucci la quale da vera professionista, confeziona anche la stoccata finale, senza restare a gestire l'incontro e cercare di non subire stoccate. Il gradino più alto è tutto per l’atleta del maestro Alessandro Rubino, che porta in casa Club Scherma Lecce l’ambita Coppa Puglia. Intanto, dall'altra parte del “Palascherma”, la gara di spada maschile procede alla grande per gli altri atleti leccesi: tutti e cinque gli schermidori diretti dal maestro Rubino, riescono a superare il girone eliminatorio: Marco Marra, Giulio Turrisi e Marco Leucci, peraltro erano già veterani avendo precedentemente disputato numerose competizioni, mentre hanno decisamente sorpreso Alberto Carluccio e Mattia De Giorgi, i quali erano soltanto alla seconda gara della loro giovane carriera, riuscendo tutto sommato a sfoderare grinta ed una preparazione sicuramente alla pari dei loro più collaudati compagni. Purtroppo, alla prima diretta, Marra ha palesato sin da subito qualche problema di condizione; stessa sorte per gli altri salentini, eccezion fatta per Turrisi, il quale con ben quattro vittorie nella fase a girone, è riuscito a piazzarsi nella parte alta del tabellone, iniziando la sua trionfale marcia, eliminando – nella prima diretta (col punteggio di 18-8) – un avversario quotato, peraltro ex azzurro; successivamente, Turrisi si è imposto per 15-7, su Domenico Di Giorgio del Circolo Schermistico Matera, approdando agli ottavi di finale. Turrisi, sale in pedana con Marco Carofiglio (Circolo Canottieri Bari), vincendo con il punteggio di 15-10. Ai quarti di finale, per l’atleta salentino, c’è la prova contro il temutissimo Pasquale Capuano (Circolo Canottieri Bari), quest’ultimo estremamente determinato a vincere (difatti arriverà primo); Capuano non lascia molto spazio a Turrisi, il quale cede le armi ma conquista un meritatissimo terzo posto: un giusto risultato per un ragazzo che chiude una stagione salendo su un podio che mancava da un bel po’ e che lo aveva visto in altre precedenti stagioni sul gradino più alto (nel ‘99 1° nella categoria Esordienti, al “Trofeo Città di Macerata”; nel 2003 Campione Regionale di spada, categoria Maschietti; nel 2006 Campione Regionale di spada categoria Allievi; nel 2007, 1° classificato al “I° Trofeo Città di Senigallia”).

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!