Ospite della comunità, ferisce con un coltello un'educatrice

E' stato arrestato dai Carabinieri di Castrignano del Capo Gianluca William Maggio, l'uomo che ha cercato di colpire alla gola con un coltello un'educatrice della comunità di cui è ospite

I Carabinieri della Stazione di Castrignano del Capo hanno arrestato Gianluca William Maggio, un 39enne di San Pietro Vernotico, già noto alle forze dell'ordine, per lesioni personali aggravate e porto abusivo d’arma. Maggio, da anni residente a Squinzano ma di fatto domiciliato presso una comunità del sud Salento, era sottoposto alla libertà vigilata con obbligo di firma una volta alla settimana. Ieri, come da qualche tempo accadeva, un’educatrice della comunità lo ha accompagnato presso il Comando Stazione Carabinieri di Castrignano del Capo per fargli adempiere all’obbligo imposto dal Tribunale di Sorveglianza. Giunto all’interno della caserma l’uomo è apparso tranquillo e pacifico come tutte le altre volte tanto che ha anche scherzato con alcuni dei militari presenti quindi, dopo aver apposto la propria firma, è uscito, sempre accompagnato dall’educatrice, e sono saliti sulla macchina con la quale erano arrivati. L’autovettura, condotta dalla donna con Maggio seduto accanto alla guidatrice e, nei sedili posteriori, un altro ospite della cooperativa, si era messa in moto da alcuni istanti ed aveva percorso poche centinaia di metri quando, improvvisamente e senza che a lasciasse presagire ciò che stava per accadere, Maggio ha estratto dalla tasca del giubbotto che indossava un coltello a serramanico di 24 centimetri ed ha cercato di colpire violentemente al collo la donna. La prontezza di riflessi della conducente, che ha istintivamente bloccato la mano dell’uomo, ha impedito che il fendente vibratole contro raggiungesse il bersaglio con effetti devastanti. Al termine di una breve ma intensa colluttazione durante la quale la donna ha subìto una profonda ferita al palmo della mano destra, la macchina, ormai priva di controllo, ha arrestato la sua corsa contro un albero e l’educatrice si è precipitata all’esterno dell’abitacolo inseguita da Maggio che continuava a brandire il coltello. Non riuscendo a raggiungere la sua vittima, che nel frattempo era riuscita ad attirare l’attenzione di alcuni automobilisti di passaggio i quali avevano immediatamente chiamato il 112 e la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Tricase, l’uomo è tornato verso la macchina ed ha tirato fuori di peso il terzo occupante del veicolo. Dopo averlo immobilizzato da dietro con il braccio sinistro, ha tentato di colpirlo alla gola incontrando la strenua resistenza dell’assalito che, con entrambe le braccia, ha bloccato la mano armata dell’aggressore. Quando ormai le forze stavano abbandonando lo sventurato, sono arrivati i Carabinieri della Stazione di Castrignano del Capo che, dopo una breve ma aspra colluttazione, hanno disarmato ed immobilizzato Maggio consentendo alle sue vittime di recarsi presso il pronto soccorso dell’ospedale di Gagliano del Capo dove le loro ferite sono state suturate e sono stati giudicati guaribili, rispettivamente, in 15 e 8 giorni salvo complicazioni. Condotto in caserma Gianluca William Maggio è stato dichiarato in arresto per lesioni personali aggravate dai futili motivi, dalla premeditazione e dall’uso di armi nonché denunciato per porto abusivo di un coltello. Dell’arresto è stata informato il sostituto procuratore di turno, la dottoressa Buffelli, la quale ha disposto il trasferimento di Maggio presso la Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!