Moto contro auto. Muore centauro 31enne

L'impatto è stato molto violento. E nonostante indossasse il casco, Marco Cordella, 31 anni, di Gagliano del Capo è deceduto per le numerose lesioni riportate

Il casco non è bastato a salvargli la vita. Marco Cordella, 31 anni, di Gagliano del Capo, è morto ieri in un incidente a bordo della sua moto, una Yamaha Fazer 100 di colore blu. Attorno alle ore 12.15 stava rientrando a casa per pranzo dopo aver fatto un giro a Santa Maria di Leuca. Stava percorrendo la strada provinciale 74, conosciuta come via San Giuseppe. Improvvisamente si è accorto di un’auto, una Mercedes C220 guidata da un 62enne originario di Bari ma a Gagliano da diversi anni, che proveniva in direzione contraria e che stava effettuando una svolta a sinistra. Impossibile evitarla, nonostante l’immediata frenata. L’impatto è stato violentissimo ed ai presenti non è rimasto che assistervi inermi. In un primo momento, tuttavia, non sembrava così grave, dal momento che il giovane riusciva a muovere gli arti superiori. Quando i sanitari sono giunti sul posto, il 31enne era in fin di vita. E’ morto per le numerose lesioni riportate prima di essere ricoverato nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase. Avrebbe dovuto sposarsi il prossimo settembre. Oggi pomeriggio si svolgeranno i funerali.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!