Maglie in controtendenza: l'82% al voto

ore 18.00. Maglie si conferma Comune virtuoso. E' andato al voto l'82% degli aventi diritto

La percentuale dei votanti registrata nel Comune di Maglie alla chiusura delle urne delle ore 15 di oggi è ancora più alta di quella resa nota stamattina e relativa alle ore 22 di ieri. Nel Comune del ministro Fitto, dove si vota anche per le Amministrative, si è recato alle urne l'82% degli aventi diritto. Un risultato davvero positivo rispetto al dato ufficiale regionale, che si è attestato al 63,20%. ore 9:00 Maglie controtendenza: il 65% al voto Alle ore 22 di ieri aveva già votato il 65,11% dei magliesi. Il più mattiniero di tutti è stato il ministro Raffaele Fitto La medaglia del Comune salentino più virtuoso in tema di affluenza alle urne va al Comune di Maglie. Alla chiusura delle urne, ieri sera (ore 22) aveva già votato il 65,11% degli elettori (il dato è tuttavia in calo rispetto a cinque anni fa, quando la percentuale registrata alla stessa ora era stata del 67,90%). Certamente sull’alta risposta al richiamo delle urne ha influito il fatto che il Comune di Maglie sia impegnato anche nelle Amministrative e che queste siano particolarmente sentite. I magliesi ad ogni modo non si sono fatti distrarre dalla bella giornata primaverile e se anche si sono concessi la gita domenicale fuori porta, l’hanno fatto solo dopo aver esercitato il proprio diritto-dovere ai seggi. Tra gli esponenti politici cittadini, il primo a recarsi alle urne è stato non un candidato alle Comunali, ma un “pezzo grosso” della politica magliese e non solo: il ministro Raffaele Fitto, che di buona mattina ha espresso la propria preferenza alle Regionali e alle Amministrative accompagnato dallo zio Antonio Fitto (centrodestra), sindaco uscente e candidato al rinnovo del mandato di primo cittadino. Questi è poi tornato alle urne un paio d’ore dopo assieme alla moglie Rossella ed al figlio Fabrizio. Il candidato sindaco Mario Chirilli (terzo polo) si è recato alle urne attorno alle ore 11 con la famiglia. Ha invece aspettato il pomeriggio Raffaele Cesari, candidato primo cittadino per il centrosinistra, che si è recato nel seggio del liceo “Capece” accompagnato da Sergio Blasi, segretario regionale del Pd, e candidato per le Regionali.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!