Lutto nel giornalismo salentino: è morto Michele Frascaro

I funerali si svolgeranno oggi alle 15 nella chiesa di piazza Margottini a Supersano, suo paese d'origine

Michele Frascaro, direttore della rivista L'Impaziente, è morto l'altra sera stroncato da un infarto a soli 37 anni. Il collega si è spento sul lavoro, davanti agli occhi increduli degli operai dell’Adelchi con i quali era in riunione nell'oratorio di Supersano, suo paese d'origine. Con lui c'era anche la moglie Angela incinta all'ottavo mese di Gloria. Vani sono stati i soccorsi per rianimarlo ed anche la corsa al Pronto soccorso. Se n'è andato combattendo, come era solito fare, per una causa che aveva fatto sua, quella dei lavoratori dell'azienda tricasina. Giornalista da sempre attento alla cronaca sindacale e all'ambiente, autore di numerose inchieste sulla crisi del Tac salentino, era militante di Rifondazione comunista e doveva essere candidato alle Regionali 2010 nella lista Sinistra e Libertà, ma all'ultimo momento aveva rinunciato. I funerali si svolgeranno oggi alle 15 nella chiesa di piazza Margottini, a due passi da casa Frascaro. Ci saranno tutti: gli amici, tantissimi, ma anche i big della politica a partire da Nichi Vendola che proprio qualche giorno fa lo aveva incontrato insieme agli operai dell'Adelchi. Il governatore pugliese ha promesso che farà di tutto per esserci.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!