Tutto pronto a Lecce per il terzo Festival dell'Energia

Torna a Lecce dal 20 al 23 maggio la terza edizione del “Festival dell'energia – L'energia spiegata”. Quattro giorni, oltre 50 appuntamenti e tanti ospiti di prestigio

Torna a Lecce dal 20 al 23 maggio 2010 la terza edizione de “L’energia spiegata – Festival dell’Energia”, un progetto Aris (Agenzia di Ricerche Informazione e Società) realizzato in partnership con Assoelettrica e in collaborazione con Federutility, promosso quest’anno per la prima volta insieme a Corriere della Sera. Quattro giorni di eventi per promuovere il dibattito tra istituzioni, cittadini, aziende e associazioni sui grandi temi energetici. “Energia per cambiare” è il filo conduttore della terza edizione del Festival, inteso come possibilità di guardare all’energia sia per ricreare condizioni più favorevoli di sviluppo economico e sociale, sia per affrontare in modo diverso le sfide che tutti abbiamo di fronte in campo ambientale. Tanti i temi che saranno affrontanti negli oltre 50 appuntamenti in programma. Si parlerà di nucleare con un approfondimento sul problema del consenso, di sviluppo delle fonti rinnovabili e loro profittabilità anche in chiave di green economy, di efficienza e risparmio energetico come basi per raggiungere gli obiettivi europei del 20-20-20, di mobilità sostenibile con focus sulle auto elettriche e sulle infrastrutture necessarie alla loro diffusione. Sempre in tema di infrastrutture, si discuterà della necessità di una rete intelligente per la distribuzione dell’energia che sappia rispondere alle reali esigenze della società, guardando anche ai Paesi in via di sviluppo dove l’energia elettrica non è ancora un bene condiviso. E ancora, al Festival si farà il punto sul rapporto tra energia e cambiamenti climatici, dopo l’esito incerto dell’incontro di Copenhagen. Anche in questa edizione i temi saranno affrontati lungo due percorsi distinti, uno di impostazione più istituzionale “per conoscere” (evento inaugurale e tavole rotonde) e uno di taglio più divulgativo “per approfondire” (talk show, presentazioni di libri, incontri one to one). Tra gli ospiti invitati esponenti delle Istituzioni, delle imprese, del mondo accademico e associazionistico, tra cui: i ministri Stefania Prestigiacomo, Claudio Scajola, Raffaele Fitto e Andrea Ronchi, Corrado Clini (Direttore Generale Ministero dell’Ambiente), Stefano Saglia (Sottosegretario allo Sviluppo Economico), Francesco Rutelli (Presidente Centro per un Futuro Sostenibile), il Premio Nobel Carlo Rubbia, Vittorio Cogliati Dezza (Presidente Legambiente), Luciano Maiani (Presidente CNR), Rosa Filippini (Presidente Amici della Terra), Gianluca Comin (Presidente Ferpi), Chicco Testa (Managing Director Rothschild), Ferruccio de Bortoli (Direttore Corriere della Sera), Lorenzo Pinna (SuperQuark), Myrta Merlino (La7), Maurizio Mannoni (RAI), Carlo Carraro (Rettore Università Ca’ Foscari di Venezia), Rodolfo Lewanski(Università di Bologna), Maurizio Cumo (Università degli studi di Roma), Vittorio Prodi (Commissione Ambiente Parlamento Europeo), Gianni Silvestrini (Kyoto Club), Pippo Ranci (Istituto Universitario Europeo di Firenze), Patrizio Roversi (conduttore TV). Tra gli ospiti stranieri: Gunter Öttinger, Commissario UE Energia, Hergen Haye, sottosegretario alle politiche climatiche del Ministero per l’Industria del Governo britannico, Shai Agassi fondatore del progetto Betterplace, l’economista Jean Paul Fitoussi, e i rappresentanti di istituzioni e aziende provenienti da Stati Uniti, Cina e Paesi europei. Si rinnova anche l’appuntamento con lo Spazio Innovazione, una vera e propria area espositiva per presentare i progetti di ricerca in campo energetico provenienti da Università, Fondazioni, Associazioni e Centri di Ricerca italiani e internazionali. Per i progetti selezionati è anche prevista una vetrina virtuale sul portale InnovazionEnergia.it, curato da Aris e I-Com (Istituto per la Competitività) con l’obiettivo di creare una migliore occasione di incontro e dialogo tra il mondo accademico e scientifico e quello delle imprese. Infine, il Festival ospiterà come ogni anno mostre e attività didattiche sul tema dell’energia e della sostenibilità rivolte alle scuole, ma pensate per attrarre e coinvolgere anche il grande pubblico, oltre a eventi di intrattenimento e spettacoli in piazza. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e gratuito. Da quest’anno il Festival dell’Energia offre agli studenti la possibilità di soggiornare a Lecce presso una delle strutture convenzionate, approfittando di tariffe agevolate dedicate. Tutte le informazioni per le modalità di prenotazione e la scadenza dell’offerta sono disponibili sul sito www.festivaldellenergia.it (sezione “Informazioni”, pagina “Ospitalità”).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!