Pioggia di medaglie sui pesisti salentini

Non hanno deluso le aspettative i partecipanti ai Campionati Seniores di Roma nello scorso fine settimana. Numerose le medaglie per i salentini in gara

Un medagliere ricchissimo per i pesisti salentini in gara ai Campionati Italiani Seniores che si sono disputati sabato e domenica scorsi a Roma. I più attesi della competizione erano Sara Alemanno (cat. kg63) ed Enrico Grandioso (cat. kg56), entrambi tesserati per la “Body’s Training” di Copertino ed entrambi chiamati a difendere il titolo conquistato lo scorso anno: ci sono riusciti. In particolare, Sara ha conquistato l’oro nello strappo, sollevando 73kg, nello slancio (90kg) e nel totale olimpico (163kg). Stesso percorso netto per Grandioso, anche lui campione italiano nello strappo (86kg), nello slancio (110kg) e nel totale (196kg). Ottime anche le prestazioni degli altri salentini in gara: sono infatti saliti sul podio anche Stefania Alemanno, che nella categoria kg 58 ha conquistato un argento nello strappo (sollevando 56kg), un argento nello slancio (67kg) ed un argento nel totale (123kg), ed Alessandra Alemanno, che ha portato a casa tre bronzi, rispettivamente nello strappo (45kg sollevati), nello slancio (55kg) e nel totale (100kg), gareggiando nella cat. kg 69kg. Pur non salendo sul podio hanno migliorato le loro prestazioni della vigilia Tatiana Alemanno, che si era qualificata 7^ e si è piazzata 5^ nella cat. kg 63kg, con il totale di 102kg, e Simone Cipressa, che ha conquistato il 6° posto dopo essersi qualificato come 8° nella cat. kg 94 kg: 250kg il suo totale olimpico. I risultati ottenuti dalle pesiste hanno permesso alla “Body’s Training” di Franco Alemanno di confermarsi prima società in Italia nel settore femminile. Da menzionare, infine, anche la performance delle atlete Alessandra De Ramundo e Rossella Tundo della “Pesistica Salentina” di Aradeo, alla loro prima esibizione in campo nazionale: Alessandra (cat. kg58) ha confermato l’8° posto ottenuto nelle qualificazioni, grazie ad un totale olimpico di 90kg, mentre Rossella si è piazzata 5^ nella cat.+kg75, dove si era qualifica come 8^: 55kg il suo totale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!