Processo Greco. Contestate le intercettazioni

BARI – I giudici decideranno entro l’udienza del 28 marzo. Il difensore di Gianpaolo Tarantini, l’avv. Nicola Quaranta, ha presentato un’eccezione sull’inutilizzabilità delle intercettazioni telefoniche disposte nell’ambito dell’indagine che nel maggio 2010 ha portato al rinvio a giudizio di Salvatore Greco, consigliere regionale de La Puglia Prima di Tutto, accusato di associazione per delinquere, corruzione e falso in concorso con i fratelli Tarantini. I fatti risalgono a dieci anni fa e per molti dei reati contestati è in vista la prescrizione. Se l’eccezione dovesse essere accolta, il materiale probatorio a…

Leggi tutto