Truffa all'Inps. 20 denunce

In meno di due anni, avevano percepito indebitamente dall'Inps 60mila euro, tramite fatturazione di prestazioni d’opera mai eseguite

20 persone denunciate all’autorità giudiziaria. L’operazione è stata condotta dalla Guardia di finanza di Lecce che ha portato alla luce una truffa compiuta tra il 2006 ed il 2008 ai danni dell’Inps. Tra i denunciati ci sono 19 finti braccianti ed il titolare di un’azienda agricola della provincia di Lecce, un uomo di 77 anni, tutti residenti tra la città di Lecce e le provincie di Taranto e Brindisi. In meno di due anni, avevano percepito indebitamente dall’Istituto la somma di 60mila euro, tramite un sistema di fatturazione di prestazione d’opera per attività lavorativa mai eseguita. Utilizzando autocertificazioni dei dipendenti, il titolare della ditta aveva fatto risultare all’Inps rapporti di lavoro subordinato in realtà inesistenti, al fine di far loro percepire indennità di malattia e disoccupazione non dovute.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!