Riaperta al traffico la strada provinciale 362

Il tronco compreso tra la tangenziale Est e l'abitato di Galatina era chiuso da due anni e mezzo

La cerimonia di riapertura si è svolta nei giorni scorsi con la partecipazione del presidente della Provincia Antonio Gabellone, dell’assessore provinciale all’edilizia stradale Massimo Como, del sindaco di Soleto Elio Serra, e del commissario prefettizio al Comune di Galatina Alberto Captano. Nel suo intervento il presidente della Provincia ha ribadito che il problema della sicurezza stradale e del miglioramento dei collegamenti è tra i punti prioritari del suo programma di mandato. “Con la riapertura di questo tronco stradale – ha dichiarato Gabellone – abbiamo centrato un obiettivo importante. Il grosso volume di traffico che stiamo verificando di persona, nel corso di questa breve cerimonia, ci dimostra che il problema della chiusura al traffico di questa arteria, era grave e richiedeva una immediata soluzione. Il nostro intervento, per quanto non eccezionale dal punto di vista economico, dunque, è di straordinaria importanza sul piano pratico. Siamo soddisfatti di aver condiviso l’impegno con i Comuni di Soleto e Galatina e con il Consorzio di Sviluppo Industriale. Continueremo a risolvere le criticità esistenti. E’ la seconda volta che veniamo a Galatina a conclusione di lavori stradali. Ciò dimostra che siamo sempre attenti ai problemi della gente e pronti a risolverli”. L’assessore provinciale all’edilizia stradale, Massimo Como, da parte sua, ha puntato il dito sui ritardi accumulati dalla precedente Amministrazione. “Questo tronco stradale – ha detto – era chiuso da due anni e mezzo e su un’arteria di questa importanza il disagio causato ai cittadini era enorme. Abbiamo preso in carico la responsabilità di risolvere il problema e lo abbiamo fatto in tempi brevissimi, perciò salutiamo con soddisfazione la riapertura al traffico di questa strada a traffico intensissimo. Noi preferiamo la politica del fare rispetto a quella del dire. A Galatina, con 800.000 euro abbiamo finanziato il completamento della tangenziale est, con altri 100.000 abbiamo restituito alla fruizione pubblica questa importante arteria. Continueremo in questa direzione e presto risolveremo il problema del cedimento del fondo stradale della tangenziale di Maglie che ne limita l’utilizzo”. Il sindaco di Soleto, Elio Serra, ha incentrato il suo intervento sull’importanza dell’intervento per la zona industriale di Soleto e Galatina. “L’azione sinergica tra gli enti interessati, la Provincia, i Comuni di Soleto e Galatina e il SISRI – ha dichiarato – ha favorito la soluzione in tempi brevi di un problema che si trascinava da tempo. Siamo molto soddisfatti. La chiusura di questa importante arteria, ha provocato disagi e problemi alle numerose aziende che operano di questa zona industriale. Oggi facciamo un regalo a queste aziende che potranno riprendere a vivere ed operare senza condizionamenti legati alla chiusura di questa strada da cui sono state a lungo penalizzate”. L’intervento, per un importo di 150.000 euro, è stato finanziato dalla Provincia di Lecce (100.000 euro), dai Comuni di Galatina e di Soleto, dal Consorzio SISRI per la restante parte, in quanto la strada ricade nella zona industriale Soleto-Galatina.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!