Fipav, al via i corsi per arbitro

C'è tempo fino al 12 marzo per presentare la domanda

Il settore arbitrale del Comitato Provinciale della Fipav Lecce organizza un Corso per aspiranti arbitri di pallavolo. Per partecipare al corso, totalmente gratuito, bisogna aver compiuto il 16° anno di età. Per iscriversi è necessario compilare il modulo scaricabile dal sito istituzionale della Fipav Lecce (www.fipavlecce.net) ed inviarlo al fax n. 0832/217529. Le iscrizioni si chiuderanno il 12 marzo prossimo. “Diventare arbitro di pallavolo, vuol dire scoprire un modo diverso di vivere questo meraviglioso sport: si potranno coltivare ambizioni di carriera ed essere protagonisti alla pari di atleti, allenatori e dirigenti”, dichiara il fiduciario provinciale degli arbitri di volley salentini Raffaele Ricciato. Le lezioni teoriche si svolgeranno sia in aula (regole di gioco e casistica, protocollo e tecnica arbitrale), con l’ausilio di supporti multimediali, sia con diverse prove pratiche di arbitraggio in palestra. Alla conclusione del corso è previsto un test di esame. Agli aspiranti arbitri, che riceveranno un costante aggiornamento tecnico sulle regole di gioco con la relativa casistica, verranno corrisposti rimborsi e diarie per le gare dirette. Inoltre agli studenti che frequenteranno con esito positivo il corso sarà riconosciuto un Credito Formativo Scolastico. La sede o le eventuali sedi del corso saranno decise in base al numero di iscrizioni pervenute, tenuto contro del domicilio di ciascun aspirante. I neo ufficiali di gara, nei primi incontri diretti, saranno accompagnati da un tutor che li affiancherà sia con la funzione di primo che di secondo arbitro.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!