La Vora vince il Carnevale

Casarano. Favorito per i costumi, per le coreografie, per l’alto numero di partecipanti, il gruppo della parrocchia di contrada Pietra bianca ha vinto per il tema di stringente attualità

Il gruppo delle ranocchie, delle topine e degli zanzaroni, intitolato “E’… giunta l’Ora!!!”, ha vinto la XIII edizione del “Carnevale della Fantasia” di Casarano. La parodia di uno degli argomenti più “caldi” della politica locale, proposta dalla parrocchia di “SS. Pio e Giuseppe da Copertino”, ha ottenuto 172 voti e si è aggiudicato il primo premio di 2mila euro. Il gruppo della parrocchia di contrada “Pietra Bianca” era tra i favoriti della rassegna per i costumi, per le coreografie, per l’alto numero di partecipanti, caratteristiche comuni ai gruppi delle altre parrocchie. A far pendere la bilancia verso il gruppo di “SS. Pio e Giuseppe” è stato probabilmente il tema attuale, ossia l’emergenza ambientale in contrada “Vora” (o “Ora”). Tra i carri allegorici, ha vinto “Economia al collasso” (rappresentato dall’asinello), proposta dall’associazione “Amici te castieddhru” di Neviano, che si aggiudica il premio di 5mila euro; al secondo posto “Re Sole santo subito”, presentato da un’associazione di Cursi, che incassa un assegno di 3.600 euro; solo terzo il carro allegorico sull’amore e su San Valentino, proposto dai maestri cartapestai casaranesi. Tornando alla categoria regina del “Carnevale della Fantasia”, ossia i gruppi mascherati, al secondo posto, con 168 voti (solo quattro voti di differenza), si è classificata la parrocchia di San Domenico con “Nel gioco della vita c’è sempre un jolly”. Al terzo posto, la parrocchia “Maria SS. Annunziata” con i bellissimi api e fiori dell’“Operazione salvapi”. Grande delusione per il gruppo degli indiani, tra i più apprezzati dal pubblico, giunti solo settimi. La XIII edizione del “Carnevale della Fantasia”, organizzata dall’associazione “Amici del Carnevale” in collaborazione con il Comune di Casarano, la Provincia e numerosi sponsor, si chiude con un bilancio positivo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!