Droga nel muretto a secco. Arrestato

Taviano. Ad incastrarlo il fatto che le dosi di stupefacente fossero state sigillate proprio con il nastro isolante che aveva in tasca

E’ stato colto in flagranza di reato e pertanto arrestato Mbalaj Elidon, 31enne di origine albanese, residente in Taviano, per il reato di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, appostati in località “Sconvieni–Lazzaretto” nelle campagne adiacenti la strada provinciale Taviano–Matino, avevano avuto modo di notare numerosi movimenti da parte dell’uomo che, dopo essersi portato nelle adiacenze di un muro a secco, era intento a spostarne alcune pietre. Gli spostamenti, verificatisi in più circostanze, hanno insospettito i militari che hanno subito raggiunto il cittadino albanese bloccandone la fuga. In seguito a perquisizione personale l’uomo è stato trovato in possesso di un bilancino di precisione, nastro isolante ed altro materiale per il confezionamento dello stupefacente. Ritornati ad ispezionare il luogo in cui era stato visto precedentemente, i carabinieri hanno rinvenuto, occultato all’interno di un muretto a secco, un involucro in plastica contenente undici dosi di sostanze stupefacenti già confezionate. Ad incastrarlo definitivamente la circostanza che la sostanza stupefacente rinvenuta fosse stata sigillata proprio con il nastro isolante ed il materiale rinvenuto indosso. La sostanza stupefacente ed il materiale sono stati sottoposti a sequestro. L’uomo è stato condotto presso il carcere di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!