Club Scherma Lecce: le ragazze leccesi conquistano la serie B

Il Club leccese è riuscito a conquistare il secondo posto nella Spada Femminile. Sesto posto per la compagine maschile in Serie C/2

Giornata memorabile per i colori del Club leccese. Lo scorso weekend, al “PalaSassi” di Matera, il “Club Scherma Lecce” ha ottenuto una storica promozione in Serie B. In terra lucana difatti, la compagine femminile di “Spada” è riuscita a salire sul secondo gradino del podio; lo splendido risultato ottenuto vale quindi la promozione in Serie B2. La formazione salentina – peraltro al suo esordio assoluto – composta da Gloria Leucci, Alessandra Martina e Francesca Greco, ha condotto una gara eccezionale, regalando assalti dalle intensissime emozioni per tutti i supporter presenti nella città dei sassi. Le spadiste del “Club Scherma Lecce”, hanno superato il girone di qualificazione con un sorprendente punteggio, vincendo tutti e tre gli assalti, rispettivamente contro Napoli, Santeramo (Ba) e Lacedonia (Av) – e quindi premiano a pieno la splendida realtà schermistica salentina. Ai quarti di finale è arrivata la vittoria per 45-43 sulle siciliane del Modica (Rg) – squadra peraltro accreditata alla vittoria finale – mentre in semifinale, le ragazze del maestro Rubino, hanno avuto nuovamente la meglio (45-42) sul Santeramo (già battuto nel girone di qualificazione). In finale è poi arrivata l'unica sconfitta del team leccese, rimediata al cospetto del quotato Catania. Superlativa la prova di tutte e tre le atlete leccesi: con incredibile grinta, spirito di squadra ed ottima preparazione tecnica, le giovani ragazze si sono agevolmente dipanate tra squadre decisamente più blasonate, composte da atlete più grandi d’età e ovviamente più esperte. Da segnalare infine, che in diversi assalti, le ragazze hanno compiuto spettacolari rimonte, recuperando parziali anche di otto stoccate. Gran bel debutto, quindi per la compagine della presidentessa Sari Greco; il prossimo appuntamento adesso, è per la prossima stagione, in Serie B2. Si è invece interrotta – ai quarti di finale – l'esordio della squadra di “Spada Maschile” nel Campionato di Serie C2. La giornata di gare per il club leccese – la quale si è svolta sabato scorso a Matera, ha visto protagonisti gli spadisti Giulio Turrisi, Marco Marra e Marco Leucci, comunque superare il girone di qualificazione, ottenendo una vittoria contro il “Club Scherma Città Bianca Ostuni” (45-34) ed una sconfitta subita ad opera del “Circolo Schermistico Matera” (40-45); successivamente, nel tabellone ad eliminazione diretta, la squadra diretta dal maestro Rubino, ha eliminato il “Club Scherma Cosenza” (45-33) in un assalto dalle intense emozioni, condotto brillantemente da tutti e tre gli atleti leccesi. Ai quarti è però giunta la sconfitta (22-45), rimediata al cospetto del “Laboratorio del Benessere Ostuni sez. Scherma”, squadra risultata poi vincitrice della gara, ottenendo quindi la promozione in C1 assieme alla “Società Schermistica Lucana Potenza”, quest’ultima giunta al secondo posto. Senza dubbio un esordio comunque eccellente, considerando anche che la squadra leccese risulta essere ancora molto giovane (Under 18). Il sesto posto conquistato – su diciotto squadre iscritte – è un ottimo punto di partenza per un percorso iniziato da soli pochi giorni e che avrà – come prossimo obiettivo – sempre la conquista della promozione in C1, obiettivo concretamente raggiungibile anche già dalla prossima stagione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!