Esperti a confronto per una “Puglia libera da Ogm”

Sabato prossimo, nel castello Carlo V, si terrà l'incontro promosso dall'associazione Sum di Maglie e dal Comune di Lecce

“Puglia libera da Ogm. L'inviolabilità della memoria genetica di tutti gli esseri viventi per uno sviluppo rurale agroecologico a tutela dei diritti umani” è il tema del convegno che si terrà sabato 20 febbraio, dalle 9 alle 14.30, nel salone Maria d'Enghien del castello Carlo V di Lecce. Il Comune di Lecce ha promosso questo incontro a conclusione dell’iniziativa “Puglia libera da OGM”, ideata dall’associazione Sum (Stati Uniti del Mondo) di Maglie in seguito all'entrata in vigore, dal primo gennaio 2009, del nuovo Regolamento Europeo 834/2007 che estende anche ai prodotti biologici la soglia di tolleranza dello 0,9% di OGM, senza obbligo di segnalarlo in etichetta, come già avviene da anni negli alimenti e mangimi convenzionali. All’iniziativa hanno aderito, oltre al Comune di Lecce, altri sessanta comuni della provincia e vari enti e associazioni. L'incontro sarà un importante momento di informazione e di aggregazione delle forze anti-OGM: tra i relatori invitati saranno infatti presenti ricercatori indipendenti di fama internazionale e studiosi che presenteranno i risultati delle loro ricerche sugli OGM. L’iniziativa sarà anche occasione per dare voce alla testimonianza diretta di chi ha già sperimentato i danni causati dalla coltivazione degli OGM in altre parti del mondo. PROGRAMMA COORDINATORE: FEDERICO FAZZUOLI – SALUTI DELLE AUTORITÀ: ON. RAFFAELE FITTO – Ministro per gli Affari Regionali ON. NICHI VENDOLA – Presidente della Regione Puglia ROCCO PALESE – Capo Gruppo PDL – Regione Puglia ANTONIO GABELLONE – Presidente della Provincia di Lecce ALFREDO PAGLIARO – Assessore all'Igiene, Sanità Pubblica e Qualità della Vita del Comune di Lecce – APERTURA CONVEGNO A CURA DELL’ASSOCIAZIONE S.U.M. – DOTT.SSA SUSAN BARDOCZ – Biochimica e Farmacologa. Consulente Istituto dell’Ecologia del Gene a Tromso in Norvegia. Docente di Nutrizione Umana, Università di Debrecen in Ungheria. Ex ricercatrice, Rowett Research Institute di Aberdeen in Gran Bretagna. “Gli effetti dei cibi OGM sulla salute” – Autori: Susan Bardocz e Arpad Pusztai. – DOTT. PIETRO PERRINO – Direttore di Ricerca CNR, Istituto del Germoplasma di Bari. “Gli OGM sono inutili e dannosi. Oggi c’è bisogno di sistemi sostenibili per la produzione di cibo ed energia” – PROF. GIUSEPPE ALTIERI – Agroecologo Studio Agernova. Docente di Entomologia-Fitopatologia ed Agricoltura Biologica, Istituto Tecnico Agrario di Todi. “Agroecologia dello sviluppo rurale, libero da OGM” – COFFEE BREAK – MR. SUBRAMANIAM KANNAIYAN – Associazione di contadini dello stato indiano del Tamil Nadu “Thamizhaga Vivasayigal Sangam Association” e Comitato di Coordinamento delle Associazioni di Agricoltori dell’India Meridionale. “Gli OGM in India. L’esperienza dei contadini indiani” – DOTT. ENRICO LUCCONI – Direttore ASSEME (Associazione Sementieri Mediterranei). “Ogm: una minaccia per l’ambiente, l’agricoltura, la salute, la qualità dei prodotti agroalimentari italiani” – DOTT.SSA ANNALENA RUSSO – Biotecnologa dell'Università degli Studi di Lecce – DISTEBA. Componente della Commissione Interministeriale di Valutazione (CIV) per il rilascio di OGM. “BCH (Biosafety Clearing House): il portale italiano sulla Biosicurezza” – PROF. MICHELE TRIMARCHI – Scienziato. Fondatore della Neuropsicofisiologia. Psicologo e formatore. Presidente ISN. Candidato premio Nobel per la Pace 1986 e Premio UNESCO per l’Educazione ai Diritti Umani 2000. “Etica dell'inviolabilità della memoria genetica di tutti gli esseri viventi“ – DIBATTITO

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!