Vigile del fuoco arrestato per spaccio

L'uomo è stato sorpreso dagli agenti della Mobile mentre cedeva una dose di cocaina

Gli agenti della Squadra Mobile di Lecce hanno tratto in arresto Gianni Solombrino, 47enne leccese di professione vigile del fuoco, con l’accusa di detenzione e spaccio di cocaina. L’uomo è stato sorpreso dai poliziotti, dopo un lungo appostamento, nei pressi del centro commerciale “Centrum”, in Viale dello Stadio, mentre si allontanava a bordo della sua autovettura Fiat Stilo dopo aver ceduto una bustina di cocaina. Solombrino nascondeva, oltre a numerose dosi, anche la somma di 790 euro. Nella successiva perquisizione presso l’abitazione dell’arrestato sono stati rinvenuti, in una cassaforte, tre involucri in cellophane di colore bianco, assicurati nella chiusura con nastro gommato di colore grigio, contenenti circa 40 grammi di cocaina. Nella cassettiera di un comò gli agenti hanno rinvenuto anche due bilancini di precisione e materiale per confezionare le dosi. L’uomo è stato condotto presso la Casa Circondariale di Lecce a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati