Matinée alla biblioteca Bernardini di Lecce

GUARDA I VIDEO. E'stata presentata questa mattina l'iniziativa organizzata dal Fondo Verri e dalla Provincia. Un ciclo di concerti-recital, lezioni in forma di spettacolo rivolte agli studenti, che si terranno ogni giovedì fino all'11 maggio

La biblioteca, luogo storico di cura e conservazione del sapere ma anche di divulgazione e ritrovo. È con questo intento che il Fondo Verri, associazione culturale e presidio del libro di Lecce, operante da oltre 15 anni nel settore della divulgazione letteraria e poetica, presenta il progetto “Una mattina in biblioteca”. Ogni giovedi mattina, dall' 11 febbraio al 11 maggio, dalle ore 11 alle 12.30, il Teatrino accoglierà un ciclo di concerti–recital, lezioni in forma di spettacolo, che avranno per oggetto il libro. Letture ad alta voce – supportate da una concertazione musicale – rivolte alla valorizzazione del patrimonio letterario e poetico, locale e nazionale. La forma del concerto-recital rende l'ascolto più agevole, fruibile, ad un pubblico spesso distratto dalla potenza dei media audio-visivi, un pubblico che si vuole ri-avvicinare alla lettura, mirando soprattutto ai giovani, creando per loro occasioni di “visita” all'interno della Biblioteca. Qui vi mostriamo la bellissima sala lettura a disposizione degli studenti: L'iniziativa “Una mattina in biblioteca” è stata presentata questa mattina da Simona Manca, vice presidente della Provincia di Lecce e assessore alla Cultura, Alessandro Laporta, direttore della Biblioteca “Bernardini” e Piero Rapanà per il Fondo Verri: Ecco i testi che saranno trattati durante gli incontri di “Una mattina in biblioteca”: Qui se mai verrai: raccolta di poesie dedicate al salento. Un salento interpretato attraverso le parole dei poeti dell'ultimo novecento: Vittorio Bodini, Girolamo Comi, Ercole Ugo D'Andrea, Rina Durante, Vittore Fiore, Vittorio Pagano, Claudia Ruggeri, Salvatore Toma, Antonio Verri, ognuno voce e tramite di un viaggio che guarda alla bellezza, alla natura dei luoghi. “La Mirabile Visione” Frammenti dalla Vita Nova di Dante: La Mirabile Visione è una lettura antologica del primo lavoro letterario attribuito con certezza a Dante Alighieri, la Vita Nova, opera in versi e prosa. La vicenda si incentra intorno a un'esperienza d'amore idealizzata, quella del poeta per Beatrice, ripercorsa in un avvincente diario intimo che alcuni fra i più autorevoli critici considerano preludere alla Divina Commedia. La Mirabile Visione si sofferma su alcuni frammenti scelti dell'opera: il primo incontro, avvenuto a soli nove anni, fra Dante e Beatrice; il saluto di lei, di nove anni successivo, che incoraggia il poeta, turbato e confuso, a descrivere il proprio amore per la donna amata; il sogno/profezia della morte di Beatrice; e, infine, l'anticipazione del “poema sacro”. La Costituzione della Repubblica Italiana: concerto recital ispirato ai grandi temi del nostro comune vivere civile. Viene proposto il testo della Costituzione Italiana nella redazione originale del 1948. Che fortuna sono qui: odori e paesaggi descritti e sognati attraverso un percorso poetico che coinvolge nel dire, la sensibilità creativa e umana del pittore Edoardo De Candia, degli scrittori Verri, Colella, Bodini, Toma, Campana e della poetessa Mariangela Gualtieri, nostri contemporanei consapevoli della necessità di un'inversione, di un rallentamento capace di ridefinire la natura del nostro vivere La biblioteca di Babele: Recital tratto da un racconto di Jorge Luis Borges (1941). Nella Biblioteca di Babele si racconta di un universo immaginario i cui limiti, se limiti esistono, coincidono con quelli della stessa biblioteca. Un incredibile e allucinante viaggio nel labirintico mistero dei libri. Possono partecipare agli spettacoli, previa prenotazione, tutti gli alunni delle scolaresche in visita alla Biblioteca Provinciale, fino ad un massimo di 80 studenti per replica. Le scolaresche possono scegliere, previa comunicazione, lo spettacolo a cui partecipare. Il contributo richiesto per la visione dello spettacolo scelto è 3 euro. Per informazioni 0832/304522 – 327/3246985

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!