Giannini dice addio al Gallipoli

Clamorose dimissioni dell'allenatore romano, che lascia la panchina jonica al termine della gara con il Grosseto

E’ finita l’avventura di Giuseppe Giannini sulla panchina del Gallipoli. La notizia è arrivata al termine della gara con il Grosseto, per bocca di Fabrizio Carafa, preparatore dei portieri e fedelissimo del “principe”: “L’allenatore ringrazia tutti, giocatori e tifosi, ma da questo momento non è più l’allenatore del Gallipoli”. Poche parole per raccontare un dissidio sembrato a molti insanabile, una frattura con la società su cui ci vorrà tempo per fare chiarezza. Poche battute anche da parte del capitano Massimiliano Scaglia, che, nonostante il silenzio stampa imposto dalla società, si è presentato in conferenza stampa per parlare della enigmatica protesta messa in scena al fischio d’inizio, con i giocatori gallipolini immobili per quaranta secondi e rivolti verso i loro tifosi. “In settimana daremo spiegazione del nostro gesto – ha commentato l’ex esterno del Bari –, che non è stato casuale ma ha un significato importante. Adesso, a caldo e dopo una partita come questa, non è il caso di parlarne. Voglio anche sottolineare che la squadra è con l’allenatore e lo ringrazia per le sue belle parole”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati