Successo per il dittico. Emozione per Savignano

GUARDA I VIDEO. Il pubblico della Lirica ha apprezzato “Il Campanello” di Donizetti e “Shéhérazade”. Il dittico è piaciuto anche ai più puri melomani

di Daria Ricci ph: Claudio Longo La napoletanità della commedia musicale “Il Campanello” di Donizetti, riproposta nella versione originale dal regista Tito Schipa junior, con i costumi di Adriana Ravolo, con gli interpreti davvero bravi e il coro e l’Orchestra sempre più apprezzati, e il profumo d’Oriente di “Shéhérazade” di Rimskij-Korsakov, sono piaciuti. Anche ai più puri melomani. Musicalmente due lavori diversi, non certo di facile accostamento. Tanti applausi. Una regia pulita e scorrevole. Una farsa che ha fatto sorridere. Bravo tutto il cast. “Una farsa simpatica, spezza il ritmo della lirica classica”, ha detto de “Il Campanello” la vice presidente alla Provincia, Simona Manca. La serata è piaciuta anche al direttore amministrativo della Fondazione “Ico”, Grazia Manni, che ha parlato con entusiasmo del balletto “Shéhérazade”. Una coreografia bella, fluida tra colori e scene di Francesco Palma, che richiamavano le ville orientaleggianti di Santa Cesarea e del lungomare di Leuca. E poi l’eleganza e la leggerezza dell’étoile Luciana Savignano con i ballerini del “Balletto del Sud”, magici. Il coreografo Fredy Franzutti ancora una volta ha portato in scena una coreografia incantevole, con uno sguardo magico all’Oriente.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!