L'Informatica resta negli istituti tecnici grazie ai docenti del Costa

A novembre avevano sollevato la questione a livello nazionale con una lettera inviata al ministro Gelmini

L'Informatica resta negli istituti tecnici grazie all'intervento dei docenti del “Costa” di Lecce. A novembre scorso, infatti, avevano inviato una lettera aperta al Ministro Mariastella Gelmini con la specifica richiesta di riconsiderare gli indirizzi del settore economico e di prevedere possibilmente la continuità del percorso di eccellenza che la scuola salentina sta conducendo da diversi anni e che gli ha fatto meritare il titolo di scuola più premiata d'Italia per l'informatica e per i servizi web (in coda uno stralcio dei premi e dei riconoscimenti ottenuti). Un appello che ha sollevato la questione a livello nazionale, tant'è che a supporto dell'osservazione fatta dai docenti leccesi, sono poi giunti anche i pareri delle Commissioni della Camera e del Senato. E alla fine l'hanno spuntata. Gli istituti tecnici sono riordinati e rafforzati dalla Riforma. Nello specifico, per il Settore economico, l'indirizzo “Amministrazione, finanza e marketing” è stato ridefinito in modo da prevedere due articolazioni, rispettivamente per “relazioni internazionali per il marketing” (ex periti aziendali e corrispondenti in lingue estere) e per i “sistemi informativi aziendali” (ex programmatori) per il quale è previsto l'insegnamento dell'Informatica nel 3°, 4° e 5° anno (rispettivamente 132, 165 e 165 ore), oltre alle 66 ore già previste al 1° e al 2° anno. L'Istituto “Costa” di Lecce negli ultimi dieci anni si è distinto a livello nazionale ed internazionale proprio per l'atteggiamento avanguardista e per l'attenzione rivolta ai nuovi sistemi di comunicazione attraverso l'uso dell'informatica e lo studio del web e dei suoi servizi. Ha percepito per primo le potenzialità della rete Internet, essendo stata la prima scuola in Italia ad aver attivato un web server in sede nel 1994, e da allora è riuscita a specializzare gli alunni e le alunne nell'uso delle più innovative tecnologie di comunicazione, avviandoli verso professioni richiestissime nel mondo dell'imprenditoria e dell'economia, proprio come ci si aspetta da un Istituto Tecnico Commerciale. Non solo, il “Costa” è probabilmente l'unica scuola in Italia ad aver creato nel 2004 al suo interno una vera e propria società di lavoro (Arianoa s.c.r.l. – www.arianoa.it ) che ha per soci i diplomati dell'istituto e che funge da incubatore di lavoro nei settori del web design e del web marketing, offrendo l'opportunità ai propri studenti di inserirsi immediatamente dopo il diploma in un contesto lavorativo reale e di avanguardia.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati