Caro San Valentino

Dall'indagine effettuata dall'associazione Adoc, numerosi ristoranti salentini non organizzeranno l'evento tanto atteso. In ogni caso attenzione alle “sorprese” finali

Si avvicina il giorno tanto atteso dagli innamorati. Molte coppie sceglieranno di trascorrere la serata in dolce compagnia, in un ambiente romantico, allietati da musica ed intrattenimenti vari, magari degustando prelibate leccornie preparate per l’occasione. L’Adoc provinciale di Lecce ha svolto una rilevazione ed ha contattato oltre cento strutture salentine, site in varie zone di Lecce e paesi limitrofi, di ristorazione e di intrattenimento. L’associazione ha riscontrato che circa la metà dei ristoratori contattati non intende organizzare l’evento “San Valentino“, considerato poco conveniente. Dall’indagine effettuata presso tutti gli altri ristoratori scelti a campione è emerso che coloro che aderiranno a queste serate diversamente organizzate spenderanno in media € 70,00 a coppia, anche se in alcuni casi dal prezzo sono esclusi le bevande e in altri casi gli spettacoli programmati. San Valentino è ormai una tradizione consolidata e, nonostante la crisi, molti tradizionalisti del costume non rinunceranno certo a cene a lume di candela, rose rosse, musica e sorprese per una serata indimenticabile. L’invito di Adoc è quello di sempre verificare la congruità del conto finale con l’offerta esposta e di diffidare da chi propone costosi extra “a sorpresa”, segnalando eventuali abusi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!