Poggiardo. Nasce il consiglio comunale dei ragazzi

Domani la prima seduta per la proclamazione ufficiale del neo sindaco e dei consiglieri

Si svolgerà domani, 8 febbraio alle ore 9.30, presso la sala consiliare del palazzo municipale in via Aldo Moro, la prima seduta del consiglio comunale dei ragazzi. Il sindaco di Poggiardo Silvio Astore ha convocato per la proclamazione ufficiale il neo Sindaco Benedetta Rausa e i 15 neo consiglieri, eletti tra le classi della scuola primaria e secondaria di 1° grado. L’ordine del giorno della prima seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi riguarderà: – Proclamazione degli eletti e consegna della fascia tricolore al Sindaco dei Ragazzi; – Presentazione del programma amministrativo; – Nomina dei componenti della Giunta. Al neo Sindaco tocca la nomina dei quattro assessori della giunta (uno dei quali con la carica di vicesindaco), dopo aver ricevuto la fascia tricolore dal sindaco Astore. Il Consiglio Comunale dei ragazzi ha il compito di deliberare in via consultiva su politica ambientale, sport, tempo libero, giochi, rapporti con l'associazionismo, cultura e spettacolo, pubblica istruzione, assistenza ai giovani e agli anziani, rapporti con l'Unicef. Il progetto, voluto dall’amministrazione comunale e realizzato grazie alla collaborazione della dirigenza e del corpo docente dell’Istituito comprensivo di Poggiardo, rappresenta uno strumento fondamentale per promuovere e sostenere la formazione civica nelle scuole e far acquisire il concetto di salvaguardia del patrimonio collettivo, portare i giovani ad essere protagonisti delle decisioni che li riguardano da vicino. “La finalità – dichiara il sindaco di Poggiardo Silvio Astore – è quella di coinvolgere i ragazzi nella vita pubblica della città attraverso una loro ragionata partecipazione diretta ad alcuni aspetti dell'amministrazione locale. Speriamo che l'esperienza possa avvicinare i giovani e, soprattutto, le donne alla politica e portarle un domani alla guida delle istituzioni locali”. “Ritengo il consiglio comunale dei ragazzi un importantissimo momento di crescita collettiva, anche perché le condizioni di vita dei bambini costituiscono gli indicatori ambientali primari della vita di tutta la comunità”, aggiunge il presidente del consiglio comunale di Poggiardo Cirino Circhetta. “Certo il consiglio dei ragazzi non deve essere una emulazione del Consiglio comunale ufficiale, ma una occasione concreta perché i giovani studenti possano diventare protagonisti nella città segnalando disservizi e portando avanti istanze sui temi a loro più cari”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!