Depuratore di Gallipoli. Firmato il protocollo d'intesa

Siglato stamattina a Bari il protocollo d’intesa sull’ impianto di affinamento del depuratore consortile di Gallipoli

È stato firmato stamattina a Bari il protocollo d’intesa per la presa in carico dell’impianto di affinamento del depuratore consortile al servizio delle comunità di Gallipoli, Sannicola, Alezio e Tuglie. Per l’Amministrazione provinciale era presente Massimo Como, assessore ai Lavori Pubblici. La risposta principale che la struttura riuscirà a dare andrà nella direzione di una lotta agli sprechi idrici, grazie al riutilizzo delle acque depurate per usi irrigui, “con ovvi benefici – ha commentato Antonio Gabellone, presidente della Provincia – per i nostri agricoltori; non solo, questo moderno e tecnologico impianto – ha continuato – si porrà all’avanguardia nel settore della depurazione delle acque. Ora occorre attivarsi per la realizzazione di una condotta a mare che consenta di portare a largo le acque in eccesso che l’impianto di affinamento non riuscirà a trattare oltre la sua portata, per evitare che si ripetano mai situazioni di non balneabilità della costa gallipolina”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati