Premio Flavia Inguscio. In cantiere l'edizione 2010

Organizzato dalla Lilt di Melissano, premia persone o associazioni che si siano distinte nell’aiuto degli altri, su segnalazione dei cittadini. L’appuntamento è, come ogni anno, l’8 marzo. Scarica la scheda per la segnalazione

L’8 marzo non è lontano. E questa data significa, in Salento, Premio Flavia Inguscio. Un premio istituito in memoria di una volontaria della Lega contro i Tumori di Melissano, assunta a simbolo e ad esempio di impegno civile. Scomparsa proprio per un cancro nel 2005 ma mai dimenticata. Flavia ha collaborato per ben dodici anni con la Lilt. E fino a che la malattia non l’ha portata via, è sempre stata sostegno e punto di riferimento per quanti avessero bisogno. A Melissano, il gruppo di volontari non si è dissolto con la scomparsa di Flavia, anzi si è riunito attorno al marito Vittorio ed alla figlia Medea, che oggi sono tra i più attivi referenti della Lega nella provincia di Lecce. // Il premio La targa realizzata da Orlando Sparaventi Il Premio Flavia Inguscio è giunto alla sua quinta edizione. Come ogni anno, premia persone ed associazioni che operano sul territorio provinciale per venire incontro ai bisogni ed alle sofferenze degli altri. E, cosa assai importante, lo fa su segnalazione dei cittadini. Il premio viene conferito da un comitato che seleziona ogni anno due vincitori scegliendoli tra tutti quelli indicati, tra operatori sanitari e non, e segnala altre cinque persone degne di menzione speciale. Il comitato è presieduto dal prof. Enrico Corvaglia, pediatra; il prof. Achille Benegiamo, chirurgo; il prof. Giuseppe Serravezza, oncologo; la prof. Vestilia De Luca, preside; la dott.ssa Marianna Burlando, psicologa della Lega; Sonia Rinandi, infermiera; don Antonio Perrone, parroco di Melissano; Roberto Falconieri, sindaco di Melissano; Vittorio Velotti, marito di Flavia. Il premio consiste in una targa di rame rossa smaltata con la raffigurazione di un’ape, simbolo di operosità e di attivismo, realizzata da Orlando Sparaventi, già docente presso l’Istituto d’arte di Parabita. Antonella Vasquez, neurologaDonato Potenza, docente di Musica Premiati lo scorso anno sono stati la dott.ssa Antonella Vasquez, neurologa presso l’ospedale di Casarano, segnalata dai pazienti e familiari, e il prof. Donato Potenza, docente di musica, che insegna gratuitamente ai ragazzi diversamente abili presso l’associazione Toma di Felline. La cerimonia di premiazione per l’edizione 2010 si terrà a Melissano il prossimo 8 marzo, come da tradizione. L’appuntamento è per le ore 18 presso il centro culturale “Scozzi”, in piazza Immacolata. E’ possibile sin da ora segnalare la persona o l’associazione da “candidare” alla premiazione. Per farlo è possibile scaricare la scheda allegata qui sotto. La scheda dovrà essere inviata, anche via fax, entro il 20 febbraio, alla sezione provinciale della di Lecce della Lilt (73042 Casarano, via Alpestre 4; tel/ fax: 0833.512777; info@legatumorilecce.org).

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati