Ok al Pirp. 8 milioni a Casarano

Il finanziamento riqualificherà contrada Botte tramite più step: il recupero degli alloggi Iacp, la realizzazione di un parco lungo la ferrovia e di una nuova area mercatale e la costruzione di 20 alloggi temporanei

Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha firmato a Bari i 21 Accordi di Programma con altrettanti Comuni pugliesi per l’attuazione dei Pirp (Piano di riqualificazione delle periferie). Tra gli enti sottoscrittori anche il Comune di Casarano, destinatario di 8 milioni di euro, che serviranno a realizzare un progetto destinato per riqualificare il quartiere di contrada “Botte”. Il progetto prevede il recupero degli alloggi Iacp, la realizzazione di un parco lungo la ferrovia, la realizzazione di una nuova area mercatale e la costruzione di 20 alloggi temporanei. A Bari la delegazione di Palazzo dei Domenicani era costituita dal sindaco, Ivan De Masi, dall’assessore all’Urbanistica, Attilio De Marco, e dall’assessore ai Lavori Pubblici, Marcello Torsello. Per la Regione era presente anche l’assessore all’Assetto del territorio, Angela Barbanente. Con l’accordo siglato nei giorni scorsi si conclude un lungo iter, iniziato con la precedente amministrazione Venuti, che curò la delicata fase di concertazione e quella altrettanto impegnativa di prima progettazione del Pirp. Il costo totale del Piano è di oltre 8 milioni di euro, di cui 3milioni finanziati dalla Regione: 1.800.000 euro per il recupero degli alloggi Iacp e 1.200.000 euro per la realizzazione di un parco pubblico lungo la ferrovia. Il Comune, da parte sua, investirà circa un milione di euro per sistemare le aree verdi degli alloggi popolari e delle cooperative ed acquisire l’area mercatale e quella per la realizzazione del parco. Il cofinanziamento pubblico-privato, di ulteriori 5 milioni e 300mila euro, consentirà la realizzazione dell’area mercatale, che troverà sistemazione in una zona diversa da quella attuale, e la costruzione di 20 alloggi temporanei che permetteranno il momentaneo trasloco delle famiglie che occupano gli edifici dell’Iacp, consentendo a quest’ultimo di procedere con il loro recupero. “Uno dei quartieri più periferici e degradati della città – spiega il sindaco – diventerà un punto di riferimento urbano, grazie agli interventi previsti dal Pirp. Nello specifico, l’intervento su contrada ‘Botte’ si pone l’obiettivo di rafforzare la centralità del quartiere, in modo da farlo divenire una nuova polarità urbana, con l’intensificazione della dotazione di servizi. Mi piace sottolineare come – prosegue De Masi – grazie a questo progetto, Casarano colmerà una grande lacuna, inconcepibile per una qualsiasi città degna di questo nome: l’assenza di un parco pubblico dove i bambini possano giocare e divertirsi in tranquillità. Un altro presupposto irrinunciabile di questo progetto è la sostenibilità ambientale”. Grande soddisfazione per il “via libera” al Pirp di contrada “Botte” è stata espressa da De Marco e Torsello, i due assessori competenti in materia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!